ShinyStat, la sfida italiana al ‘far web’

shinystat
Teva banner articolo
Aboca banner articolo

Parla Fabrizio Vigo, Ceo della piattaforma italiana che combatte sul terreno dei data analytics il colosso americano Google. La versione completa di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di novembre 2022.

L’analisi statistica dei dati web, in Italia, ha compiuto 25 anni. Si chiama ShinyStat la piattaforma italiana pioniera di web analytics ed è nata a Savona, in Liguria, nel 1997. Nel tempo, l’azienda è cresciuta fino a diventare una Spa, nel 2017, ed è stata acquisita da Sevendata, la startup innovativa che opera nel settore martech partecipata dalla multinazionale francese Kompass. Parlando di tecnologia del marketing, il 90% delle imprese italiane raccoglie e utilizza i dati, ma spesso si tratta di quelli basici, anagrafica cliente e storico dei prodotti acquistati. Solo poco più di un terzo personalizza i contenuti delle attività di marketing. ShinyStat opera in questo campo e ha resistito, nel tempo, allo sbarco nel settore delle analytics del colosso Google, ed è oggi pronta a pianificare anche una serie di prodotti che inglobino i servizi di Google fra quelli monitorati. Ne abbiamo parlato con Fabrizio Vigo, Ceo di ShinyStat, in un lungo excursus dagli albori del servizio ai cambiamenti pianificati nel tempo.

Che cosa ha guidato negli anni la crescita di quest’azienda, pioniera in un settore in continua evoluzione?

La piattaforma era nata per consentire di attivare strumenti di web analitycs sui siti dei clienti, che permettessero di avere informazioni sui visitatori delle singole risorse web. Fino a circa sette anni fa, il focus del nostro prodotto era fisso sull’analytics, ma dal momento in cui Google è sbarcato nel settore, la nostra azienda ha cominciato a lavorare su strumenti che favorissero la conversione dei dati e l’attivazione di strumenti di marketing automation.

Oggi ShinyStat è un software di web analytics che elabora i dati in Real Time sui server situati solo in Italia. Questo premia la filosofia di data storage italiana, in merito alla recente normativa del Garante della Privacy. Quali i vantaggi competitivi che ne derivano?

I dati processati e aggregati dalla nostra piattaforma, in forma anonima, non vengono trasferiti al di fuori dei confini italiani.  Non vi è alcuno stoccaggio dei log file sui sistemi ShinyStat al di fuori di quelli imposti dalla normativa. Questo approccio, inizialmente, non ci ha consentito di concretizzare numerose opportunità di business, ma oggi ci ha portato notevoli vantaggi competitivi, dal momento in cui la lente del Garante ha puntato l’attenzione sullo storage dei dati che deve avvenire all’interno dell’Unione europea. Il mercato sta rispondendo in maniera adeguata, dalle web agency ai clienti finali, perché il nostro approccio riduce il rischio di sanzioni, connesse al rispetto del Gdpr. Questo si sta rivelando un fattore competitivo importante.

Shinystat punta sul concetto di ‘Privacy By Design’, di che cosa si tratta?

È la valutazione dell’impatto dei rischi connessi a determinati trattamenti di dati che una azienda è chiamata a fare. Ci riferiamo al fatto che il Gdpr fissa, da un lato, regole stringenti, ma dà poi alle aziende anche la possibilità di fare proprie valutazioni di impatto su alcuni trattamenti dei dati. In pratica l’azienda può spingersi a valutare che il legittimo interesse possa essere percorribile, anche  a prescindere dal consenso dell’utente, in alcuni casi.

La versione completa di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di novembre 2022. Ci si può abbonare al magazine di Fortune Italia a questo link: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.