Cerca
Close this search box.

Juventus, Exor e Agnelli: cosa succede dopo le dimissioni del Cda

agnelli juventus pavel nedved exor ferrari

Quanto valgono, in Borsa, le dimissioni di un Cda? Milioni, nel caso del club di calcio più potente d’Italia. Il titolo della Juventus è infatti in forte calo a Piazza Affari dopo le dimissioni in blocco del Cda di ieri sera (da Andrea Agnelli a Pavel Nedved, e l’Ad Maurizio Arrivabene), sulla scia dell’inchiesta Prisma della Procura di Torino sui bilanci gonfiati e alle contestazioni della Consob sui conti del club. La prima mossa dopo l’azzeramento, intanto, è la scelta di un nuovo presidente, Gianluca Ferrero.

Il titolo è stato anche sospeso per eccesso di volatilità, ma in questo momento cede il 3% a 0,27 euro, dopo essere arrivato a perdere fino al 10,4%, con una capitalizzazione di Borsa arrivata a ridursi fino a circa 670 mln di euro (ora ritornata sopra quota 680).

Anche la controllante della Juventus, cioè la holding della famiglia Agnelli-Elkann, la Exor guidata da John Elkann, è fiacca. Sul listino di Amsterdam (Exor è quotata in Olanda) cede lo 0,2% a 74,34 euro. Intanto, deve affrontare altre dimissioni di uno dei marchi sportivi del gruppo: la Ferrari ha diffuso un comunicato per ufficializzare le dimissioni del team principal Mattia Binotto dal 31 dicembre.

Ma tornando alla Juventus, il calo in Borsa è solo immediata conseguenza di un processo di trasformazione che ha cause profonde ed effetti che potrebbero esserlo ancora di più. Al di là delle motivazioni che hanno portato la proprietà alla decisione di azzerare la dirigenza, ora quello che ci si chiede è cosa diventerà la Juventus in futuro.

Si prospetta, al momento, una dirigenza ‘tecnica’, in grado di affrontare le sfide legali che si prospettano per il club degli Agnelli. Alcuni parlano di un ‘governo tecnico’.

Al posto di Andrea Agnelli, che lascia la presidenza dopo 12 anni e 9 scudetti del campionato di calcio, arriva Gianluca Ferrero, che deve ancora insediarsi ufficialmente.

Il nuovo presidente, ha rimarcato Exor in un comunicato, “ha le necessarie competenze tecniche”: è un commercialista, revisore e amministratore di varie società. Ferrero – ha annunciato Exor in un comunicato – ed è la persona più adeguata a ricoprire l’incarico. Exor comunicherà la lista completa dei candidati per il rinnovo del cda entro i termini di legge, cioè 25 giorni prima dell’assemblea del 18 gennaio.

Ecco il comunicato della holding: “Con riferimento alle decisioni assunte ieri dal Consiglio di amministrazione di Juventus FC e in vista della sua assemblea convocata per il 18 gennaio 2023, Exor comunica che indicherà Gianluca Ferrero per la carica di Presidente di Juventus. Consigliere d’impresa, sindaco, membro di consigli e comitati di numerose società, Ferrero ha maturato una significativa esperienza e le necessarie competenze tecniche, nonché una genuina passione per la società bianconera, che lo rendono la persona più qualificata per ricoprire questo ruolo (In allegato la biografia del Sig. Ferrero). Exor pubblicherà l’elenco completo dei propri candidati al rinnovato Consiglio di Amministrazione nei termini di legge”.

Chi è Gianluca Ferrero, nuovo presidente della Juventus

Insieme al suo comunicato, Exor ha anche pubblicato il curriculum del manager che ora guiderà il club: nato a Torino nel 1963, si laurea in Economia e commercio nel 1988. È stato iscritto all’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Torino dal 1989 e iscritto al Registro dei Revisori Legali dal 1995. È inoltre Consulente di il Giudice presso lo stesso Tribunale.

È Presidente del Collegio Sindacale di Fincantieri S.p.A., Luigi Lavazza S.p.A, Biotronik Italia S.p.A., Praxi Intellectual Property S.p.A., P. Fiduciaria S.r.l., Emilio Lavazza S.a.p.a., Gedi Gruppo Editoriale S.p.A.. Nuo S.p.A. e Lifenet S.r.l. Ricopre la carica di Sindaco Effettivo in Fenera Holding S.p.A.. È Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione di Banca del Piemonte e membro del Consiglio degli Amministratori di Italia Independent Group S.p.A. e di Pygar S.r.l.

 

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.