GILEAD
Cerca
Close this search box.

Leonardo e Asi, firmati due accordi per 33 milioni di euro

Gilead

Leonardo ha sottoscritto due contratti con l’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) dell’ammontare di circa 33 mln di euro, per lo sviluppo e la realizzazione di tecnologia iperspettrale per l’osservazione della Terra.
Gli strumenti forniti da Leonardo rappresentano il fulcro tecnologico delle prossime missioni Platino (mini Piattaforma spaziaLe ad Alta TecNOlogia), elemento fondamentale della roadmap tecnologica dell’Asi, che consolida la leadership italiana nell’osservazione della Terra dallo Spazio. La fornitura commissionata a Leonardo riguarda, in particolare, i payload delle prossime missioni Platino, in cui il colosso dell’aerospazio italiano fornirà la camera ottica ad alta risoluzione per i minisatelliti di Platino 3, una struttura ultracompatta realizzata con costi operativi ridotti. La camera ottica potrà catturare immagini di ottima qualità con una risoluzione spaziale – ovvero un livello di dettaglio a terra – di almeno di 50 cm. Le immagini acquisite dallo strumento  potranno essere utilizzate anche a fini di protezione civile.

La fornitura, relativa alla missione Platino 4, vede Leonardo impegnata nella produzione di una camera iperspettrale compatta e leggera, strumento frutto delle competenze maturate nello sviluppo di Prisma, che avrà però dimensioni e massa notevolmente ridotte, a parità di prestazioni. L‘utilizzo della tecnologia iperspettrale consentirà di effettuare dallo Spazio l’analisi chimico-fisica dell’area osservata, fornendo informazioni a supporto della prevenzione di rischi naturali e antropici, utili ad esempio al monitoraggio di beni culturali, attività agricole, risorse naturali e atmosfera, fino allo sfruttamento delle risorse minerarie. Platino 4 opererà in sinergia con Prisma second generation, il cui programma di sviluppo è in corso sempre sotto la guida dell’Agenzia Spaziale Italiana.

Per entrambi gli strumenti realizzati per il programma Platino, Leonardo sarà responsabile anche della gestione e processamento dei dati rilevati dai monitoraggi, consolidando la leadership dell’Italia nell’osservazione della Terra dallo Spazio.
La consegna dei primi modelli di volo degli strumenti per Platino 3 e 4 è prevista per la fine del 2024. Ai fini della realizzazione saranno coinvolte anche piccole e medie imprese della filiera italiana dell’aerospazio.

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.