GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane
Cerca
Close this search box.

Contratto vetro, lampade e display: siglato il rinnovo

“Un contratto che guarda ai temi di genere, alla salute e sicurezza e all’attenzione per i fragili“. Sonia Tosoni, segretario nazionale della Filctem Cgil, si è espressa così a margine della sottoscrizione dell’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro nel settore vetro, lampade e display. Un contratto che interessa oltre 28 mila persone impiegate in circa 340 imprese. E che, se votato nelle assemblee e nei luoghi di lavoro dai lavoratori e le lavoratici, avrà vigenza fino al 31 dicembre 2025.

Courtesy of Filctem Cgil

Parte salariale

L’accordo era scaduto a dicembre scorso. L’intesa tra Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil insieme ai rappresentanti dell’associazione confindustriale Assovetro, prevede un aumento salariale medio sui minimi di 153 euro (cat. D1), distribuiti in 3 tranche. Più nel dettaglio: Vetro cavo e lampade da dividere in 61 euro dal 1° marzo 2023, 45 euro dal 1° gennaio 2024, 47 euro dal 1° aprile 2024. Per un costo complessivo di 4115 euro. Vetro piano e lane e filati da frazionare in 61 euro dal primo marzo 2023, 45 euro dal 1° aprile 2024, 47 euro dal 1° luglio 2025. Per un montante di 3839 euro.

Di particolare rilievo sono i temi del welfare contrattuale, che riconoscono dal 1° gennaio 2024 l’iscrizione al fondo sanitario Fasie di tutti i lavoratori e interamente a carico delle aziende per 14 euro mensili. E che prevedono, per il lavoratore che vorrà contribuire con una quota aggiuntiva, di accedere a piani determinanti prestazioni aggiuntive. Dal 1° gennaio 2025 verrà aumentato di 1 euro l’indennità notturna.  

Il trattamento economico complessivo sarà di 168 euro. “Abbiamo voluto dare una risposta salariale importante, determinando un aumento superiore all’8%, con una prima tranche che rappresenta il 40% dell’importo complessivo raggiunto, utile a combattere l’indice inflattivo che mina il potere d’acquisto dei salari stessi, aiutando i lavoratori in un momento non facile”, hanno affermato i segretari nazionali di Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil.

Parte normativa

A venire rafforzate all’interno del contratto sono in particolare anche le relazioni industriali, aprendo il confronto alle filiere interconnesse al settore per iniziative congiunte nei confronti delle istituzioni nazionali ed europee. E sulla lotta al dumping contrattuale, viene definito tra i criteri di scelta dell’appaltatore, l’applicazione di Ccnl firmati dalle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative a livello nazionale.

Per quanto riguarda l’attenzione sui temi di genere, su cui si è voluta soffermare Tosoni, sono previste quattro ore di formazione annue sul tema della violenza di genere, riconoscendo due mesi retribuiti in aggiunta a quanto previsto dalla normativa di legge. E vengono attenzionati aspetti relativi alla fragilità, prevedendo la possibilità di anticipo del Tfr copertura della retribuzione in caso di assenza e utilizzo di ammortizzatori sociali. 

Sul piano dei diritti, vengono infine riconosciute la possibilità di frazionare l’utilizzo di 2 giornate di ferie in 4 mezze giornate; il confronto preventivo con la Rsu in caso di modifica dell’orario di lavoro; il riconoscimento di tante giornate retribuite quante sono quelle necessarie per accertamenti, prelievo, degenza e convalescenza per i donatori di midollo osseo; la definizione di linee guida sul lavoro agile.

Saranno elevati i permessi retribuiti annui individuali per ogni Rls, passando da 40 a 72 ore per le aziende sopra i 15 dipendenti, da 30 a 48 ore per le aziende da 6 a 15 dipendenti e da 12 a 24 ore per le aziende fino a 5 dipendenti. Verrà istituita la giornata annuale della salute e sicurezza, con la partecipazione degli Rlssa e degli Rspp di settore. E verranno agevolati i momenti di incontro tra Rlssa delle aziende committenti con gli Rls delle aziende appaltatrici, per definire congiuntamente modelli condivisi di gestione.

“Si tratta di un rinnovo che prova a dare una risposta salariale concreta ed immediata a tutti i lavoratori in questa fase contingente difficile”, ha concluso Tosoni. “Adesso bisognerà aspettare l’approvazione definitiva”.

Gileadpro
Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.