GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane
Cerca
Close this search box.

Sergio e Rossi, il nuovo tandem al vertice Rai

Roberto Sergio è un manager Rai di lungo corso. Da sei anni è alla guida della Radio che ha spinto sulla strada dell’innovazione e della riconquista del target giovane. Giampaolo Rossi è l’ex consigliere di amministrazione in quota Fdi, di formazione storico-umanistica, alfiere della costruzione di un nuovo immaginario italiano che passi anche attraverso la televisione pubblica.

È il nuovo tandem che sarà al vertice dell’azienda dopo le dimissioni di Carlo Fuortes. Sergio è stato designato dal Consiglio dei ministri e lunedì mattina sarà nominato amministratore delegato dal Cda Rai. Rossi diventerà direttore generale. Nato a Roma nel 1960, laurea in Scienze politiche e Scienze delle Comunicazioni, Sergio approda in Rai nel 2004 dopo aver iniziato la carriera in Sogei e aver scalato Lottomatica, che lascia da vicedirettore generale.

A Viale Mazzini viene chiamato come responsabile dell’area Nuovi Media. Poi diventa presidente di Sipra (poi Rai Pubblicità). In questi anni è anche consigliere di amministrazione di Rai Net, Rai Click e Rai Sat. A settembre 2012 il passaggio a Rai Way come presidente; tre anni dopo l’approdo alla Direzione Radio, prima da vicedirettore, poi responsabile ad interim e da giugno 2017 direttore. Dal 2019 è nel cda di Player Editori Radio, dal 2020 di Rai Com.

Amico personale di Pier Ferdinando Casini, storicamente ritenuto di area centrista ma forte di un gradimento bipartisan, Sergio ha fatto sua la sfida della visual radio e della completa digitalizzazione degli studi, dei sistemi e dei processi produttivi. Obiettivo dichiarato: intercettare i giovanissimi, quei 15-24enni che fanno gola a tutti gli editori, più che mai di fronte all’invecchiamento dei target tradizionali.

Giampaolo Rossi, eletto nel cda di Viale Mazzini nel 2018 in quota Fratelli d’Italia, molto vicino a Giorgia Meloni che – dopo aver protestato vivacemente due anni fa per la sua mancata conferma in consiglio di amministrazione – lo ha scelto come deus ex machina della nuova Rai.

Anche lui romano di nascita, classe 1966, è laureato in Lettere alla Sapienza, già presidente di Rai Net, direttore del Master in Media Entertainment alla Link Campus University, docente di Teorie e tecniche dei linguaggi cross-mediali al Suor Orsola Benincasa di Napoli, nel consiglio di presidenza di Confindustria Radio Tv e nel cda di Rai Pubblicità. Al nuovo tandem toccherà innanzi tutto definire i palinsesti della prossima stagione, che saranno presentati agli sponsor a luglio, e varare in tempi rapidi una tornata di nomine che coinvolgerà direzioni di genere e testate.

Gileadpro
Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.