Lilly H
Cerca
Close this search box.

Ingorgo in Parlamento, da lavoro a Pa raffica di disegni di legge

Aifa

Quella che inizierà sarà una settimana di intensi lavori parlamentari per le due Camere. Molti i provvedimenti di natura economica ma c’è anche  il disegno di legge sull’autonomia differenziata al centro delle polemiche dopo il caso scoppiato intorno al documento del Servizio bilancio del Senato.

Ad occuparsi del disegno di legge, contestato in piazza a Napoli da Cgil, Cisl e Uil nel corso della manifestazione unitaria organizzata, è la Commissione Affari costituzionali del Senato dove, senza particolari accelerazioni, proseguono le audizioni. Ma a Palazzo Madama si concentrano anche una serie di testi economici che vedranno i senatori impegnati gran parte della settimana.

Il decreto sul Ponte sullo Stretto già esaminato dalla Camera andrà in Aula martedì 23. In seconda lettura anche il decreto bollette, da cui a Montecitorio è stato espunto in extremis l’emendamento sui precari della sanità che dovrebbe trovare ora altra collocazione. In commissione Lavoro inizia invece l’esame del decreto lavoro approvato il primo maggio. I temi sono spinosi: si va dall’addio al reddito di cittadinanza alla nascita dell’assegno di inclusione, ma nel testo rientrano anche le novità – contestatissime da sindacati e opposizione – sui contratti a termine e i voucher. Gli emendamenti potrebbero essere in questo caso centinaia, tutti da presentare entro le 18 di mercoledì 24 maggio.

La commissione Industria è invece impegnata nell’esame della delega sugli incentivi e – insieme alla commissione Ambiente – anche del decreto siccità. Non meno ingolfato il lavoro della Camera. In questo caso la commissione Affari costituzionali sta passando al vaglio il decreto p.a per il rafforzamento delle fila degli organici di ministeri e forze dell’ordine. I gruppi hanno presentato gli emendamenti segnalati, in vista delle votazioni attese in settimana.

La stessa Affari costituzionali insieme alla Bilancio è però in attesa, entro giovedì, anche degli emendamenti al decreto ‘omnibus’ in cui sono contenuti, tra le altre misure, anche il commissariamento di Inps e Inail e la proroga della rottamazione quater. Nel dl dovrebbe confluire lo sblocco dei 660 milioni contro il caro-affitti che in un primo momento si era ipotizzato di inserire nel decreto p.a. Alla commissione Giustizia si partirà invece mercoledì con le votazioni sulle proposte di modifica sulla maternità surrogata, mentre la Finanze attende entro venerdì gli emendamenti sulla delega fiscale con l’obiettivo di accelerare e portare a casa il via libera anche del Senato entro la pausa estiva.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.