Cerca
Close this search box.

Caso plusvalenze, la Juventus penalizzata di 10 punti ora rischia la qualificazione in Champions

agnelli juventus pavel nedved exor ferrari

Juventus retrocessa dal secondo al settimo posto in classifica in serie A con la penalizzazione di 10 punti. La sentenza della Corte federale d’appello della Figc dopo la nuova udienza del processo plusvalenze infligge una pena durissima ma meno afflittiva rispetto agli 11 punti di penalizzazione richiesti dalla Figc.

Sono stati però prosciolti Pavel Nedved (nella foto in evidenza con l’ex presidente Andrea Agnelli), Paolo Garimberti, Assia Grazioli Venier, Caitlin Mary Hughes, Daniela Marilungo, Francesco Roncaglio ed Enrico Vellano. Con questa sentenza la Juve passa da 69 a 59 punti. Ecco la classifica completa: Napoli 86, Lazio 68, Inter 66, Milan 64, Atalanta 61, Roma, Juventus (-10) 59, Monza 52, Bologna, Torino, Fiorentina 50, Udinese 46, Sassuolo 44, Empoli 39, Salernitana 38, Lecce 33, Spezia 31, Verona 30, Cremonese 24, Sampdoria 18.

La reazione della società è stata puntuale, rispettosa e ferma. “Juventus Football Club prende atto di quanto deciso poco fa dalla Corte d’Appello della Figc e si riserva di leggere le motivazioni per valutare un eventuale ricorso al Collegio di Garanzia presso il Coni”. Così si è espressa la Juventus attraverso un tweet. “Quanto statuito dal quinto grado di giudizio in questa vicenda, iniziata più di un anno fa, suscita grande amarezza nel club e nei suoi milioni di tifosi, che, in assenza di chiare regole, si trovano oltremodo penalizzati con l’applicazione di sanzioni che non sembrano tenere conto del principio di proporzionalità. Pur non ignorando le esigenze di celerità, alle quali la Juventus non si è mai sottratta nel corso del procedimento, si sottolinea che si tratta di fatti che debbono ancora essere giudicati dal giudice naturale” si legge nella nota.

La sentenza è stata resa nota pochi minuti prima del match con l’Empoli. Forse sarebbe stato più opportuno che le decisioni dei giudici arrivasse dopo la celebrazione del match. In Borsa, fuori dal listino principale, la Juve ha chiuso debole con un -0,6%), prima che fosse resa la sentenza e solo con la notizia della richiesta degli 11 punti di penalità.

L’udienza del secondo filone innanzi al tribunale federale nazionale della Figc che vede la Juventus deferita per la manovra stipendi è stata fissata invece al 15 giugno.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.