GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane
Cerca
Close this search box.

“Sky fa pubblicità ingannevole”, l’accusa dell’Ad di Virgin Fibra Tom Mockridge

La connettività non è un lusso ma una necessità. Ne è convinto Tom Mockridge, che 20 anni fa, con Sky, ha portato in Italia la piattaforma satellitare che ha cambiato per sempre la fruizione della tv e oggi, a capo di Virgin Fibra, la nuova società di Virgin entrata nel mercato italiano delle connessioni in fibra ottica, si propone di contribuire a ridurre lo storico digital divide del Paese, fornendo a sempre più italiani una connettività di qualità, che non deve essere un lusso di pochi.

Innanzi tutto, però, occorre trasparenza. Questo è un punto di partenza imprescindibile. Ecco perché, Virgin Fibra ha preso posizione nei confronti dell’offerta di Sky-Wifi “Senza Vincoli”.

“La trasparenza è il mantra di Virgin Fibra, perché vogliamo portare un servizio di cui gli Italiani possano fidarsi, senza costi nascosti o clausole che li imprigionino in un contratto. Vogliamo che i consumatori ci scelgano per la nostra offerta, sapendo che possono liberarsi dal contratto ogni giorno, senza penali o costi extra. Il messaggio promozionale diffuso da Sky-Wifi è invece a tutti gli effetti una pubblicità ingannevole, che induce il consumatore ad acquistare un servizio che presenta vincoli nascosti”, queste le parole di Tom Mockridge, AD di Virgin Fibra ed ex AD di Sky Italia.

L’azienda sottolinea che, nonostante l’offerta di Sky-Wifi riporti l’affermazione “Senza Vincoli”, i vincoli contrattuali esistono eccome, uscire dal contratto al consumatore costa caro. Per Virgin Fibra si tratta senza dubbio di un caso di pubblicità ingannevole: pratica commerciale non corretta e per questo ha deciso di segnalare come “sottoscrivendo l’offerta Sky-Wifi contrariamente a quanto suggerisce l’ambigua campagna promozionale, il consumatore si vincola ad una durata minima contrattuale di 24 mesi e si obbliga alla restituzione di eventuali sconti fruiti in caso di recesso anticipato, oltre al pagamento dei costi di disattivazione e dell’eventuale penale per la mancata restituzione del modem”.

La dura presa di posizione di Virgin Fibra è in linea con la sua volontà di portare trasparenza in un mercato pieno di falsi miti e “mezze verità”, attraverso un’offerta che sia davvero senza vincoli di durata, che permetta al cliente di disdire il contratto quando vuole, senza penali, senza costi di disattivazione o restrizioni legate al recesso.

Virgin Fibra vuole portare la connettività di qualità a un numero sempre maggiore di utenti in Italia. Per questo porta nelle case solo la Fibra Pura (FTTH), libera dal rame, 12 volte più veloce della fibra misto rame (FTTC), che – inoltre – produce il 9% in meno di emissioni di CO2 per persona all’anno rispetto alle tecnologie inferiori, non è influenzata da condizioni meteorologiche avverse o sbalzi di temperatura.

Forte della franchezza della propria offerta, Virgin Fibra ha scelto di contribuire alla trasparenza del mercato, rivolgendosi all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e informando il consumatore.

Gileadpro
Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.