GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane
Cerca
Close this search box.

Ita Airways e Lufthansa: c’è il via libera della Corte dei Conti

La Corte dei Conti ha ufficialmente approvato l’accordo per la cessione di una quota di minoranza di Ita Airways a Lufthansa, aprendo la strada a una partnership strategica nel settore dell’aviazione. Dopo la firma del contratto da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef), della compagnia tedesca e di Ita Airways stessa, la magistratura contabile ha registrato l’atto di approvazione. Ora il dossier sarà inviato a Bruxelles per l’esame da parte della Direzione generale della Concorrenza, guidata dalla commissaria Margrethe Vestager.

Esame a Bruxelles e il closing: Una volta ottenuto l’ok anche dall’Antitrust dell’Unione Europea, le parti coinvolte potranno procedere alla firma del contratto definitivo, noto come closing. Secondo i termini dell’accordo, per il biennio 2023-2024, Lufthansa acquisirà una partecipazione del 41% nel capitale sociale di Ita Airways, effettuando un investimento di 325 milioni di euro. In seguito, il gruppo tedesco avrà l’opzione di acquisire tutte le azioni rimanenti in un secondo momento, il cui prezzo si baserà sullo sviluppo del business di Ita Airways.

Impegno finanziario e piano industriale: Nell’ambito dell’accordo, il Mef ha accettato di aumentare il capitale di Ita Airways di 250 milioni di euro, che rappresenta la terza e ultima tranche del finanziamento complessivo da 1,35 miliardi di euro già autorizzato dall’Unione Europea. Il piano industriale condiviso per il periodo 2023-2027 prevede una crescita significativa dei ricavi, passando dagli attuali 2,5 miliardi di euro a 4,1 miliardi di euro entro il 2027, come comunicato dal Ministero dell’Economia.

Nomina del Consiglio di amministrazione e vittoria in tribunale: La nomina del nuovo Consiglio di amministrazione di Ita Airways, precedentemente rinviata in attesa dell’esito delle trattative, è ancora in sospeso. Lufthansa potrà nominare i propri membri nel board di Ita Airways solo dopo il closing dell’operazione. Tuttavia, secondo voci di corridoio, non è esclusa la presenza di Joerg Eberhart, ex CEO di Air Dolomiti, come possibile amministratore delegato di Ita Airways sotto il controllo del gruppo tedesco. Nel frattempo, nelle ultime ore si è registrata una vittoria in tribunale per un centinaio di ex dipendenti di Alitalia non assunti dalla newco. Un giudice del lavoro di Roma ha riconosciuto il trasferimento di ramo d’azienda da Alitalia a Ita Airways, ordinando il reintegro di 77 lavoratori ex Alitalia in Ita Airways e stabilendo che hanno anche diritto a un anno e mezzo di arretrati.

Conclusioni: L’approvazione da parte della Corte dei Conti all’accordo tra Ita Airways e Lufthansa rappresenta un importante passo avanti nella formazione di una partnership strategica nel settore dell’aviazione. Dopo l’esame a Bruxelles e l’eventuale approvazione dell’Antitrust Ue, le due compagnie potranno procedere alla firma del contratto definitivo. La nomina del nuovo Consiglio di amministrazione di Ita Airways e le implicazioni della decisione del giudice del lavoro per gli ex dipendenti di Alitalia saranno da seguire attentamente nei prossimi sviluppi di questa alleanza aerea.

Gileadpro
Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.