GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane
Cerca
Close this search box.

Roma e Pompei più vicine grazie al treno Frecciarossa

Roma e gli Scavi di Pompei saranno ora ancora più vicini grazie al nuovo collegamento diretto in Frecciarossa, che partirà dalla stazione di Roma Termini a partire dal 16 luglio. Questa iniziativa è frutto della collaborazione tra il Ministero della Cultura e il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane.

Il nuovo servizio ferroviario è stato presentato oggi presso il Ministero della Cultura, alla presenza del Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, del Ministro del Turismo Daniela Santanché, dell’Amministratore Delegato del Gruppo FS Italiane Luigi Ferraris, del Direttore Generale Musei Massimo Osanna e del Direttore del Parco Archeologico Pompei Gabriel Zuchtriegel.

Questo collegamento diretto tra la Capitale e uno dei siti archeologici più famosi al mondo sarà operativo con il Frecciarossa 1000, il treno di punta della flotta di Trenitalia (capofila del Polo Passeggeri del Gruppo FS), ogni terza domenica del mese. Sarà possibile raggiungere Pompei da Roma in un’ora e 47 minuti e fare ritorno, la sera, in due ore e un quarto. Durante il viaggio, i passeggeri avranno l’opportunità di apprendere la storia dell’antica Pompei attraverso un video introduttivo proiettato sui monitor di bordo.

Gli orari del collegamento prevedono una partenza al mattino da Roma Termini alle 8.53, con fermata a Napoli Centrale alle 10.03 e arrivo alla stazione di Pompei alle 10.40. Per agevolare i viaggiatori diretti agli Scavi, sarà disponibile il bus navetta Pompei Link. Il ritorno è previsto alle 18.40, con fermata a Napoli Centrale alle 19.23 e arrivo a Roma Termini alle 20.55.

Questo nuovo collegamento si aggiungerà alle già esistenti 50 corse giornaliere, andata e ritorno, tra Roma e Pompei in Frecciarossa, che attualmente prevedono l’arrivo a Napoli Centrale con l’Alta Velocità e la prosecuzione del viaggio verso Pompei utilizzando i treni regionali di Trenitalia dalla stazione sottostante di Piazza Garibaldi.

La realizzazione del collegamento diretto tra Roma e Pompei è il risultato della collaborazione tra il Ministero della Cultura e Ferrovie dello Stato Italiane. Attraverso questa iniziativa, sarà possibile raggiungere uno dei siti archeologici più famosi al mondo senza effettuare cambi di treno, utilizzando il treno di punta dell’Alta Velocità italiana.

Luigi Ferraris, Amministratore Delegato del Gruppo FS, ha sottolineato l’importanza di questa iniziativa, che permetterà ai viaggiatori di Ferrovie dello Stato Italiane di raggiungere direttamente la città degli Scavi utilizzando il Frecciarossa 1000, un esempio di eccellenza tecnologica e ingegneristica italiana nel campo dei trasporti. Questa iniziativa contribuisce a promuovere la cultura e rendere accessibili luoghi di interesse storico e artistico.

Massimo Osanna, Direttore Generale Musei, ha evidenziato come il Frecciarossa Roma-Pompei rappresenti un importante traguardo per la fruizione del Parco Archeologico. La sinergia tra diversi enti pubblici e privati ha reso possibile offrire un servizio di trasporto pubblico appositamente dedicato, che agevolerà la visita del Parco Archeologico di Pompei. Durante il viaggio in treno, i passeggeri avranno l’opportunità di apprezzare una proiezione video introduttiva sulla storia degli Scavi.

Il Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano ha sottolineato l’importanza di questo collegamento rapido e veloce, che permetterà ai visitatori provenienti dall’estero di ammirare in un unico viaggio le meraviglie del Foro Romano, del Palatino, del Colosseo e i suggestivi resti della città sepolta dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. Questa iniziativa richiama il Grand Tour, quando i letterati e gli artisti del Nord Europa scoprirono le radici greco-romane del Sud Italia. Inoltre, onora la prima linea ferroviaria italiana, la Napoli-Portici, inaugurata nel 1839. Il treno diventa così il mezzo che unisce il passato, il presente e il futuro dell’Italia, una nazione solida nelle sue radici e consapevole del proprio patrimonio culturale, pronta a essere protagonista nel mondo di domani.

Daniela Santanché, Ministro del Turismo, ha evidenziato come questo collegamento diretto contribuirà a un turismo culturale ancora più veloce in Italia, sfruttando l’incredibile patrimonio storico-artistico del Paese. Pompei rappresenta uno dei principali gioielli di questa offerta culturale. Con il nuovo collegamento ferroviario diretto da Roma, viene fornito un ulteriore impulso a questa forma di turismo.

Gabriel Zuchtriegel, Direttore del Parco Archeologico Pompei, ha sottolineato l’impegno del Parco nel garantire che l’aumento dei visitatori a Pompei abbia un impatto positivo non solo sulla città, ma su tutto il territorio circostante. La visione del Parco Archeologico di Pompei è quella di creare un grande museo diffuso, un parco senza confini netti che abbraccia il territorio circostante, coinvolgendo comunità, associazioni e enti locali. L’obiettivo è dimostrare concretamente che la cultura può cambiare la vita delle persone e generare sviluppo culturale, sociale ed economico.

Questa nuova iniziativa rappresenta un importante passo avanti per agevolare l’accesso ai siti archeologici e promuovere il turismo culturale in Italia. Il collegamento diretto in Frecciarossa tra Roma e Pompei contribuirà a rendere più accessibile e conveniente la visita del Parco Archeologico di Pompei, consentendo a un numero ancora maggiore di visitatori di apprezzare la storia e l’arte di questo incredibile sito.

 

Gileadpro
Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.