GILEAD
Cerca
Close this search box.

Reddito di Cittadinanza, pronti altri 32.850 sms di stop: in arrivo cambiamenti e nuove misure

Gilead

Il panorama del Reddito di Cittadinanza (Rdc) è in fase di evoluzione, con nuove misure pronte ad entrare in campo e la cessazione dell’attuale beneficio per molte famiglie. Il Rdc si prepara ad abbandonare la scena, con nuove sfide e opportunità che si affacciano all’orizzonte.

Dopo i primi 159.000 messaggi di notifica di fine beneficio inviati a fine luglio, l’INPS comunica che altri 32.850 messaggi di stop saranno inviati domani. Nel complesso, circa 240.000 nuclei familiari riceveranno questa comunicazione entro la fine dell’anno. La legge stabilisce che il Reddito di Cittadinanza verrà sospeso dopo 7 mensilità nel 2023 per le famiglie che non includono minori, disabili o individui over-60 e che non sono presi in carico dai servizi sociali.

Il messaggio di notifica inviato dall’INPS recita: “Gentile utente, il 31 agosto terminerà il suo periodo di fruizione del Rdc. Dal 1 settembre parte la nuova misura Supporto formazione e lavoro. Info e Faq sui siti Inps e ministero del Lavoro”. Questo testo annuncia l’arrivo di una nuova misura di supporto per la formazione e l’occupazione.

Da settembre a dicembre, altri 40.000 messaggi di notifica saranno inviati, secondo quanto spiegato dal direttore centrale della comunicazione dell’INPS, Diego de Felice. Questa fase di cambiamento coincide con l’entrata in vigore dei nuovi strumenti delineati dal decreto del primo maggio. A partire da settembre, i cittadini occupabili che escono dal Reddito di Cittadinanza potranno accedere al “Supporto per la formazione e il lavoro” (Sfl). Nel frattempo, a partire da gennaio 2024, entrerà in vigore l'”Assegno di inclusione” (Adi), destinato ai nuclei con disabili, minori, over-60 o individui in condizione di svantaggio.

Parallelamente, a settembre verrà lanciata la nuova piattaforma per l’occupazione, denominata “Sistema informativo per l’inclusione sociale e lavorativa” (Siisl). Questa piattaforma mira a far incontrare domanda e offerta nel mercato del lavoro, incluso corsi di formazione e riqualificazione. Con la partecipazione del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, nonché il coinvolgimento dell’INPS, il Siisl punta all’interoperabilità dei vari sistemi, favorendo l’incrocio dei dati e la condivisione di proposte da parte dei centri per l’impiego e delle agenzie per il lavoro.

La transizione verso queste nuove misure richiederà un’azione da parte dei beneficiari. Coloro che possono richiedere il “Supporto per la formazione e il lavoro” dovranno registrarsi presso il Siisl per sottoscrivere un “Patto di attivazione digitale”, garantendo l’accesso al beneficio. Sarà necessario rilasciare una dichiarazione di disponibilità al lavoro e stipulare un “Patto di servizio personalizzato”.

La situazione del mercato del lavoro italiano sta vivendo diverse fasi di cambiamento. Nonostante un andamento dinamico che conferma la tendenza positiva delle assunzioni a tempo indeterminato nel complesso, si osserva un aumento nei contratti a termine nei primi cinque mesi dell’anno. La fotografia fornita dall’Osservatorio INPS sul precariato rivela un saldo positivo di 809.671 contratti attivati dai datori privati tra gennaio e maggio. Tuttavia, è interessante notare che, nel mese di maggio, i contratti a termine hanno superato quelli a tempo indeterminato. Questo potrebbe essere influenzato da fattori stagionali e da nuove assunzioni a termine in vista dell’estate, specialmente nel settore del turismo e dell’agricoltura.

La fine del Reddito di Cittadinanza segna l’inizio di nuove misure di supporto, formazione e inclusione sociale nel panorama italiano. La sfida ora è garantire che queste misure rispondano alle esigenze dei cittadini e favoriscano la crescita e l’occupazione nel paese.

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.