Regione Puglia

Benedetta Tobagi e il suo libro “La Resistenza delle Donne” vincono il Premio Campiello 2023

La 61ª edizione del Premio Campiello ha decretato la vittoria di Benedetta Tobagi e del suo libro “La Resistenza delle Donne,” pubblicato da Einaudi, con un totale di 90 voti. Questa straordinaria narrazione corale racconta la storia delle donne nella resistenza partigiana, un periodo cruciale nella storia italiana. Tobagi, visibilmente emozionata, ha dedicato il premio alle donne straordinarie che hanno lottato e non si sono girate dall’altra parte in un momento così difficile.

Il Gran Teatro La Fenice di Venezia è stato il palcoscenico perfetto per la consegna del Premio Campiello 2023, presentato da Francesca Fialdini e Lodo Guenzi. Durante la serata, è emerso come il libro abbia saputo catturare l’attenzione dei lettori come un fiume in piena, portando alla luce storie di donne che sono state per lungo tempo ignorate ma che ora emergono come eroi della Resistenza.

Il libro di Tobagi affronta il tema dell’invisibilità delle donne, che è stato sia una piaga che un superpotere durante la Resistenza. Le donne coinvolte in questo periodo storico erano spesso considerate “nessuno” prima di diventare parte attiva della Resistenza. Il libro mette in luce il loro coraggio, la determinazione e la capacità di sfidare le aspettative.

Al secondo posto si è classificato il libro “La Sibilla. Vita di Joyce Lussu” di Silvia Ballestra, pubblicato da Laterza, con 80 voti. Questo libro racconta la vita straordinaria di Joyce Lussu, partigiana, poetessa e scrittrice che ha unito pensiero e azione, diventando un punto di riferimento nella lotta per i diritti delle donne e degli oppressi.

Il terzo posto è andato a Marta Cai, autrice di “Centomilioni” (Einaudi), con 57 voti. Il libro narra la storia di Teresa, una donna che conduce una vita apparentemente piatta e ordinaria, offrendo una prospettiva unica sulle sfide quotidiane.

Al quarto posto si è piazzato “Diario di un’estate Marziana” (Perrone editore) di Tommaso Pincio, un romanzo che, sebbene ambientato a Roma e incentrato sulla figura di Flaiano, affronta tematiche legate al passato e al presente, con 46 voti.

Infine, al quinto posto c’è “In cerca di Pan” (Nottetempo) di Filippo Tuena, con 13 voti.

Durante la serata, è stata riservata una standing ovation per Edith Bruck, Premio Campiello alla Carriera. Bruck ha condiviso con il pubblico un incontro speciale con Papa Francesco, che le ha detto che anche una “goccia di bene in questo mare nero può fare tanto.” Inoltre, è stato omaggiata la memoria di Michela Murgia, vincitrice del Campiello nel 2010 con “Accabadora.”

La serata è stata seguita da un pubblico di mille persone e trasmessa in diretta televisiva su Rai 5 e in streaming sulla piattaforma di Rai Play. Tra gli ospiti presenti in platea, il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e numerosi rappresentanti del mondo editoriale.

Il Premio Campiello 2023 è stato caratterizzato da un’espansione del coinvolgimento degli industriali del Veneto e da un maggiore focus sui giovani. La crescita culturale è stata indicata come un obiettivo importante per il futuro, con l’attenzione rivolta alle nuove generazioni. Oltre ai premi tradizionali del Campiello, è stata introdotta una menzione speciale per “Come d’aria” di Ada d’Adamo e il debutto del Campiello Natura – Premio Venice Gardens Foundation, vinto da Raffaella Romagnolo con “Il cedro del Libano.”

La serata ha visto la partecipazione di 288 votanti su 300 della Giuria Popolare di Lettori Anonimi, con solo due schede bianche.

MKF4
MAKER FAIRE
fORUM RISK
Banner Articolo Wobi

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.