Cerca
Close this search box.

Lavinia Biagiotti: l’intuizione di mia madre, creare sinergia tra moda e sport

Laura Biagiotti descriveva il Marco Simone Golf & Country Club come “la più grande gonna verde” che avesse mai disegnato. Del resto è stata lei, icona della moda italiana, a creare negli anni ’80 l’impianto sportivo assieme al marito Gianni Cigna. A noi lo ha raccontato la figlia Lavinia, che per tre anni ha ristrutturato i campi da golf attorno al castello Marco Simone, a 17 chilometri da Roma. “Il castello è la mia residenza. Il mio sport è fare impresa”, ci ha rivelato sardonica. Passione e lungimiranza, perché la struttura punta a diventare un riferimento internazionale. La Ryder Cup 2023, il terzo evento sportivo più importante al mondo dopo Olimpiadi e mondiali di calcio, si giocherà proprio lì. È la prima volta in Italia.

Quando e perché nasce l’esigenza di creare un nesso tra sport e il Gruppo Biagiotti? Lei è appassionata di sport, o meglio, di golf?

È stata un’intuizione di mia madre, che il golf lo praticava. Lei e mio padre condividevano vita, lavoro e passioni e la storia della nostra azienda è una storia di valori, come appunto lo sport. Io amo il golf, sebbene riesca a praticarlo poco per via dei ritmi lavorativi. L’impegno di mettere insieme moda e sport non rappresenta soltanto una sinergia tra due volti vincenti del Made in Italy, ma anche un volano di crescita per il Paese e la costruzione di una legacy per le future generazioni all’insegna di competenza, passione, senso di responsabilità e coraggio di andare oltre i propri schemi.

Il Marco Simone Golf & Country Club è un “impianto sportivo all’avanguardia”. Perché?

È così. È un progetto altamente sostenibile da tanti punti di vista, a cominciare dal tipo di erba che è stato impiantato, che necessita di pochissima acqua. Il disegno del campo è stato rimodellato non solo per creare insidie e stimoli per i più forti giocatori del mondo, ma anche per valorizzare il naturale terreno ondulato del paesaggio. Il Marco Simone è un unicum, si snoda intorno alla Torre millenaria del Castello Marco Simone e da numerosi scorci offre la vista emozionante della cupola di San Pietro. Ed è anche un progetto culturale: abbiamo restaurato una villa romana del I secolo d.C. rinvenuta all’interno del campo durante i lavori.

Qualcuno crede che il termine ‘golf’ derivi dall’acronimo ‘gentlemen only ladies forbidden’, ovvero ‘solo per gentiluomini, vietato alle donne’. Crede che esistano sport da uomini e sport da donne?

Esiste una differenza femminile, nell’impresa come nello sport, che non va interpretata necessariamente con accezione negativa o diminutiva, quanto piuttosto come un territorio nel quale costruire. Il mio impegno è lavorare in dialogo e in apertura nei confronti delle opportunità, convinta che la pluralità sia il presupposto dell’azione umana. Dalle donne oggi si irradiano nuove energie, potere ed entusiasmo. Senza perdere la consapevolezza che il meglio delle proprie vite sia costituito da attività orientate alla connessione con l’altro.

È in preparazione anche una nuova linea di abbigliamento per gli appassionati di golf. Può darci qualche anticipazione? Sono previsti anche capi da poter sfoggiare in città?

Certamente. Sono convinta che l’eleganza del golf influenzerà il guardaroba e una nuova ‘green attitude’ trascenderà le stagioni per donne vincenti, romantiche, indipendenti che affrontano la competizione della vita con passione ma anche senza timore di esaltare la propria femminilità. Abbiamo anche creato una fragranza dedicata al mondo verde ‘Laura Biagiotti Roma Uomo Green Swing’. Il classico ‘Roma uomo’, lo storico profumo, si unisce al mondo del golf.

Per il Gruppo Biagiotti valorizzare il territorio significa anche pensare al mecenatismo, come i restauri di opere monumentali storiche. Quali lavori sono stati sostenuti in passato? Ce ne sono altri in cantiere?

Abbiamo pensato più che altro a restituire, a conservare capolavori irripetibili. Anche per superare il senso di impermanenza della moda: le pietre vanno oltre. Noi combattiamo sempre contro il tempo e in fondo la moda è un foglio bianco sul quale disegnare il futuro. La storia della nostra azienda e quella della nostra famiglia sono intrinsecamente legate a Roma. Il profumo Roma di Laura Biagiotti ci ha permesso di essere tra i primi della moda a realizzare un grande restauro nella città eterna, la Scala Cordonata del Campidoglio, disegnata da Michelangelo, e dei due Dioscuri che la custodiscono, nel 2000, cui ha seguito il restauro delle due fontane di Piazza Farnese poco tempo dopo. Nel 2023 è stata restaurata e restituita a nuova vita la Fontana della Dea Roma sulla piazza del Campidoglio. La moda può e deve contribuire a quel ri-orientamento etico della società senza il quale si perdono bellezza e speranza. Da qui la responsabilità nei confronti del presente, e la necessità di interpretare un messaggio sostenibile fatto di persone, di legame con il territorio, con l’arte, la cultura e la bellezza. Per vestire un pensiero contemporaneamente nuovo e infinito.

 

Ryder Cup 2023, la sede

La prestigiosa manifestazione sarà ospitata dal “Marco Simone Golf & Country Club”, situato nell’omonima frazione del comune di Guidonia Montecelio, a pochi chilometri dal centro della Capitale. Il circolo – come l’affascinante castello quattrocentesco che ne costituisce il fulcro – prende il nome da Marco di Simone Tebaldi, ultimo proprietario della rocca, al quale si deve la prima vistosa trasformazione della proprietà. “Il restauro del castello – dice Laura Biagiotti – è stata una sorta di follia che mi ha preso e che mi ha dolcemente seguito”.

Anche per la comunità locale la Ryder Cup rappresenta un’importante opportunità, come sottolinea il sindaco Mauro Lombardo: “Guidonia si libera di quella vecchia identità di periferia di Roma e si presenta finalmente come prima città della provincia, per dimensioni e potenzialità”. “Un evento planetario ha scelto il campo da golf di Guidonia come vetrina, – evidenzia il primo cittadino – richiamando per l’immediato e per il futuro un flusso di visitatori che darà impulso all’economia locale come conferma il ‘tutto esaurito’ che si sta registrando. Il nuovo piano di infrastrutture e servizi cambierà il volto della città, che può già avvalersi della presenza di due snodi autostradali, una linea ferroviaria in potenziamento e un aeroporto militare”. (T.DG)

 

 

 

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.