GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane
Cerca
Close this search box.

L’annuncio di Murdoch: a novembre lascia la presidenza di Fox e News Corp

Rupert Murdoch, 92 anni, probabilmente l’uomo più potente dei media, ha annunciato che a metà novembre si dimetterà da presidente di Fox Corp. e News Corp. Suo figlio, Lachlan Murdoch, diventerà presidente unico di News Corp. e manterrà la carica di presidente esecutivo e Ceo di Fox Corporation. Rupert Murdoch diventerà presidente emerito di entrambe le società.

“Mi congratulo con mio padre per la sua straordinaria carriera lunga 70 anni”, ha dichiarato Lachlan Murdoch. “Lo ringraziamo per la sua visione, il suo spirito pionieristico, la sua ferma determinazione e l’eredità duratura che lascia alle aziende che ha fondato e alle innumerevoli persone che ha coinvolto”.

In una nota di commiato, Murdoch ha esortato i dipendenti a continuare a combattere le “amministrazioni che guardano solo ai propri interessi” e le ‘élite’.

Le nostre aziende godono di ottima salute, come me“, ha scritto Rupert Murdoch. “Abbiamo tutte le ragioni per essere ottimisti per i prossimi anni. Io certamente lo sono, e ho intenzione di essere qui e partecipare. La battaglia per la libertà di parola e, in definitiva, la libertà di pensiero, non è mai stata più accesa”.

Murdoch ha costruito un impero mediatico che ha influenzato le opinioni in tutto il mondo. Tra le proprietà di News Corp. ci sono Dow Jones (che include The Wall Street Journal, Barron’s e Marketwatch), The New York Post, The Sun e The Times a Londra e la casa editrice HarperCollins. News Corp. possiede anche diverse altre attività, che comprendono l’immobiliare realtor.com a un gruppo di stazioni radio.

La punta di diamante del suo impero, tuttavia, è Fox News, che è diventata una delle reti televisive più influenti negli Stati Uniti (in particolare per aver indirizzato la politica americana verso l’estrema destra sotto la guida dell’ex direttore, poi caduto in disgrazia e ora deceduto, Roger Ailes) e ha superato gli ascolti dei canali di informazione via cavo sin dalla sua comparsa nel 1990.

La società, tuttavia, ha vissuto un 2023 piuttosto difficile, accettando di pagare un accordo di conciliazione di $ 787,5 milioni nella causa per diffamazione di Dominion Voting Systems. Poco dopo, la separazione, non proprio amichevole, tra la rete e la sua star principale, Tucker Carlson, ha provocato un crollo delle azioni di Fox, il cui valore è tuttavia aumentato, ad oggi, del 5% dall’inizio dell’anno.

Il tanto atteso ritiro di Murdoch è stato oggetto per anni di speculazioni e ha persino ispirato la serie di successo Succession prodotta da HBO, quindi la rimane domanda: perché si è ritirato proprio ora? Può darsi che l’accordo ‘Dominion’ abbia giocato un ruolo nell’influenzare la tempistica dell’annuncio di Murdoch.

La causa di Dominion è un esempio del controverso ruolo di Fox News nella politica americana, poiché il produttore di hardware per il voto ha intentato la causa sulle accuse fatte in onda da alcuni conduttori di Fox di brogli nelle elezioni del 2020.

Non è stata altro che l’amplificaizone delle affermazioni dello sconfitto Donald Trump, incriminato per molteplici violazioni della legge durante la sua presidenza, compreso il tentativo di ribaltare il risultato delle elezioni che ha provocato la storica insurrezione con l’assalto al Campidoglio da parte di rivoltosi di estrema destra il 6 gennaio 2021.

Anche se molti nell’estrema destra hanno lasciato Fox per reti più piccole, Fox giocherà ancora un ruolo centrale nelle elezioni del 2024 e ha ospitato il primo dibattito tra i candidati repubblicani. Ritirandosi, Murdoch non sarà coinvolto così da vicino nella prossima campagna, ma ha detto che non ha intenzione di starne completamente fuori.

Per tutta la mia vita professionale, sono stato impegnato quotidianamente con notizie e idee, e questo non cambierà“, ha scritto. Le “amministrazioni che guardano solo ai propri interessi” stanno cercando di mettere a tacere coloro che potrebbero mettere in discussione la loro origine e il loro obiettivo. Le élite disdegnano apertamente coloro che non sono fanno parte della loro cerchia esclusiva. La maggior parte dei media è in combutta con quelle élite, spacciando discorsi politici piuttosto che perseguire la verità”.

Quasi 70 anni di carriera

Murdoch ha iniziato la sua carriera nella nativa Australia, dove nel 1954 ha rilevato News Limited, la società gestita da suo padre. Sotto la guida di Rupert, News Limited ha cominciato a espandersi inghiottendo progressivamente i giornali di tutta l’Australia e fondandone molti altri.

Tutti i giornali di News Limited avrebbero finito per seguire una formula simile di giornalismo scandalistico che sarebbe poi diventata un punto fermo dell’impero mediatico di Murdoch.

Nel 1969, Murdoch è sbarcato in Gran Bretagna, un paese con una lunga storia di giornalismo scandalistico, acquistando The News of the World. Un anno dopo avrebbe acquisito The Sun, un altro quotidiano britannico.

Nel 1974, Murdoch è entrato nel mercato statunitense acquistando un giornale locale a San Antonio. Nei successivi 15 anni, sarebbe stato coinvolto in innumerevoli acquisizioni e vendite di giornali in tutto il paese. Non tutti, tuttavia, erano i classici prodotti di Murdoch; in principio possedeva il Village Voice e il New York magazine, due giornali noti per raccontare lo stile di vita dei quartieri più trendy della città. Alla fine, Murdoch è riuscito a chiudere accordi per acquisire due giornali molto considerati – uno negli Stati Uniti e uno in Gran Bretagna – quando comprato The Times di Londra nel 1981.

Gli anni Ottanta e Novanta hanno visto Murdoch espandere il suo impero mediatico oltre i giornali, mentre accumulava vaste partecipazioni in una rete tentacolare di editori di libri, stazioni radio e reti televisive. Quest’ultimo in particolare sarebbe stato il mezzo che sarebbe venuto a definire la sua influenza sulla cultura americana.

Nel 1985, Murdoch ha acquisito la Twentieth Century-Fox Film Corporation, che sarebbe diventata la 20th Century Fox, una società di intrattenimento che produceva lungometraggi, aveva una rete sportiva e un canale di informazione via cavo.

Con la fondazione di Fox News nel 1996, che inizialmente combinava notizie tradizionali con appassionati editoriali conservatori, Murdoch avrebbe posto le basi di quello che sarebbe diventato il canale di notizie via cavo più accreditato nel paese. La sua influenza sulla politica conservatrice, e quindi sulla politica statunitense in generale, lo avrebbe effettivamente reso estremamente influente poiché i politici cercavano di avvicinarsi al pubblico particolarmente fedele di Fox News.

Giornalista nel cuore, però, il suo impero editoriale si è completato quando ha acquistato Dow Jones e il suo giornale più importante, The Wall Street Journal, nel 2007 dopo un lungo corteggiamento dei proprietari, la famiglia Bancroft.

Nel 2019, 20th Century Fox ha firmato un accordo di fusione da 71,3 mld di dollari con Disney, che ha acquisito tutte le attività cinematografiche e televisive di Fox. Nell’accordo, però, non erano incluse le news e lo sport.

 

Gileadpro
Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.