GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane
Cerca
Close this search box.

Torna la protesta studentesca in Italia contro il caro affitti, sono 800mila i fuori sede

Dopo la pausa estiva, gli studenti universitari italiani sono tornati a protestare contro il caro affitti, aprendo la nuova stagione di manifestazioni davanti ai rettorati in molte città del paese. Con lo slogan “Vorrei un futuro qui,” circa 800.000 universitari fuori sede chiedono al governo guidato dalla Premier Giorgia Meloni e alla Ministra dell’Università Anna Maria Bernini di stanziare urgentemente 2 miliardi di euro per intervenire su studentati pubblici, affitti, borse di studio, salute mentale e costi dei libri di testo.

Gli studenti accusano il governo di “sprecare le risorse del Pnrr (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) per gli alloggi privati che costano 700 euro al mese” e chiedono che i posti letto finanziati dal Pnrr siano accessibili a tutti. Invitano la Ministra Bernini a incontrarli per discutere della prossima legge di bilancio e del Pnrr, al fine di sensibilizzare sulle difficoltà finanziarie che affliggono gli studenti fuori sede che non riescono a pagare l’affitto.

Le proteste si sono svolte in 25 città da nord a sud, comprese Lecce, Palermo, Torino, Bologna, Perugia, Roma e Milano. Vari esponenti dell’opposizione, tra cui membri del Partito Democratico e del Movimento 5 Stelle, hanno visitato le tende dei manifestanti, dimostrando solidarietà alle richieste degli studenti.

Secondo un’indagine dell’Osservatorio Futura, realizzata per conto di Cgil, Rete degli studenti medi e Udu, il 54% degli studenti intervistati si trova in difficoltà economica, e solo il 10% ritiene che il diritto allo studio sia garantito. La principale sfida per gli studenti è il costo elevato della vita, compresi gli affitti, le mense, i libri e i trasporti.

Gli studenti hanno annunciato che rimarranno in tenda per almeno una settimana, ma potrebbero prolungare ulteriormente la protesta. Nel frattempo, il Consiglio dei ministri italiano ha stanziato circa 17,435 milioni di euro per le borse di studio degli studenti idonei non beneficiari, al fine di garantire il diritto allo studio a tutti coloro che ne hanno diritto. Sono state anche censite circa 67.000 posti letto che dovrebbero essere resi disponibili in tempi relativamente brevi per affrontare la questione degli alloggi per gli studenti universitari.

Gileadpro
Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.