Cerca
Close this search box.

Lotta a evasione e elusione fiscale: i Comuni hanno recuperato 6 mln dei 90 mld sottratti nel 2022

Nel 2022, il contributo dei Comuni italiani nella lotta all’evasione e all’elusione fiscale dei grandi tributi statali ha raggiunto un modesto risultato di appena 6 milioni di euro. Tale somma rappresenta solo lo 0,007% dei 90 miliardi di euro che i trasgressori del fisco sottraggono indebitamente ogni anno. Questo dato, elaborato dall’Ufficio studi della Cgia di Mestre (Venezia), sottolinea le sfide significative che i Comuni affrontano nel tentativo di recuperare fondi dall’evasione fiscale.

Nel 2023, lo Stato ha erogato ai Comuni poco più di 3 milioni di euro come contributo per la loro partecipazione all’attività di accertamento fiscale relativa al 2022, secondo quanto previsto dalla legge. Questa somma, pur essendo la metà di quella erogata l’anno precedente, illustra la continua necessità di coinvolgere i Comuni nella lotta contro l’evasione.

I Comuni, focalizzando i loro sforzi su tributi statali specifici come l’Irpef, l’Ires, l’Iva, le imposte di registro-ipotecarie e catastali, hanno cercato di affrontare questa sfida. Tuttavia, i risultati variano notevolmente tra le diverse realtà comunali.

Genova si è distinto come il Comune più efficiente nel recupero dell’evasione nel 2022, ricevendo un contributo di 863.459 euro. Altri Comuni come Milano, Torino, Prato e Bologna hanno anch’essi ottenuto risultati significativi. Tuttavia, mentre alcuni Comuni metropolitani hanno avuto successo, altri, tra cui città di dimensioni più significative come Roma, si sono classificati più in basso nella graduatoria del recupero.

La sfida principale affrontata dai Comuni è la necessità di segnalazioni puntuali e circostanziate per combattere l’evasione fiscale. Dei 7.901 Comuni coinvolti, solo il 3,3% ha contribuito a recuperare fondi dagli evasori nel 2022. Le somme recuperate in questi ultimi anni sono rimaste modeste, passando dai 21,7 milioni del 2014 ai 6,5 milioni del 2020.

Nel contesto del Mezzogiorno italiano, 38 Comuni hanno contribuito al recupero nel 2022, ma i risultati variano notevolmente. La sfida per molti Comuni sta nel disporre di personale qualificato per svolgere attività investigative efficaci. Molti Comuni, infatti, concentrano le proprie risorse nel recupero dell’evasione dei tributi locali, come l’Imu, la Tari, la Tosap e l’imposta sulla pubblicità.

La questione dell’abusivismo edilizio rappresenta un ulteriore ostacolo, con punte massime in Basilicata e Calabria. Le disparità regionali sono evidenti, con il Trentino Alto Adige e il Friuli Venezia Giulia tra le regioni meno colpite.

La Cgia solleva interrogativi sul perché molti Comuni capoluogo di provincia non abbiano segnalato abitazioni abusive o evasione fiscale, chiedendo un maggiore impegno e collaborazione per migliorare i servizi e alleggerire le tasse locali per i cittadini onesti. La lotta all’evasione fiscale, quindi, continua a essere una sfida complessa e richiede sforzi coordinati da parte di tutte le istituzioni coinvolte.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.