Lilly H
Cerca
Close this search box.

Al via l’Italian Insurtech Summit: parola d’ordine è Out of the Box

Sarà un evento ‘Out of the Box’. E’ tutto pronto per la quarta edizione dell’Italian Insurtech, il summit che quest’anno andrà in scena nella cornice di Le Village by CA Milano, in Corso di Porta Romana, dal 23 novembre al 1 dicembre, con un’alternanza tra giornate in presenza e online, e sarà un’occasione unica che vedrà l’unione di conoscenza, ispirazione e networking di alto livello.

Le riflessioni saranno incentrate su un settore, quello dell’insurtech italiano, che nel primo semestre del 2023 ha registrato un +85% della mole dei suoi investimenti e punta entro il 2024 al traguardo di 1 miliardo di euro. Sono dati  che parlano di una evidente attenzione che il mercato riserva nei confronti di questo settore, che oggi punta a posizionarsi come un tassello fondamentale negli asset strategici del sistema Paese.

Italian Insurtec Summit

E’ l’evento di riferimento che si rivolge ai player assicurativi e che nell’edizione 2023 moltiplica le date e dà voce a più speakers, italiani e internazionali, incrementando le tematiche trattate, con una forte Mission:  portare l’ecosistema Insurtech fuori dalla sua confort zone, ponendo formazione, l’educazione assicurativa/finanziaria e le competenze al centro della sua agenda. Si tratta di tematiche di estrema attualità che, per la prima volta, sono intese come ponte tra gli operatori del mondo assicurativo e i giovani talenti, allo scopo di favorire l’avvicinamento di questi ultimi all’industria assicurativa che oggi ha particolarmente bisogno di attrarre nuovi talenti e nuove leve, anche grazie ad una fitta rete di partnership intraprese con le maggior Università italiane. Per favorire una maggiore connessione fra i giovani e il settore dell’Insurtech, per la prima volta durante il Summit sarà possibile inviare il proprio curriculum che verrà condiviso con tutte le aziende partecipanti. Secondo il nuovo report competenze di IIA, si stima che entro il 2024 verranno inseriti nella filiera oltre 7 mila nuovi profili con competenze tecnologiche avanzate, che nei prossimi 3 anni assumeranno un ruolo strategico nella transizione digitale del settore, fondamentale per rafforzare la competitività dell’intero mercato assicurativo italiano.

Il Manifesto Out of the Box

La conferenza sarà l’occasione per presentare il Manifesto della nuova edizione Out of the box che vuole esplorare le nuove possibilità dell’Insurtech in modo strategico e consapevole, per questo si parlerà digitalizzazione e formazione del consumatore. La previsione che entro il 2030 l’80% delle polizze sarà venduta attraverso piattaforme online rende prioritario la promozione dell’educazione assicurativa al fine di consapevolizzare tutti gli stakeholders sulla trasformazione in atto.

“La quarta edizione del nostro Summit prende il nome di Out of The Box e sancisce la sfida dell’associazione di voler far uscire l’insurtech dalla cornice in cui è stata rilegata, per dar valore a uno degli asset più importanti del sistema Paese. – commenta Simone Ranucci Brandimarte presidente di IIA –  Il primo semestre del 2023 si è chiuso con un record di 370 milioni di euro investiti in Italia in Insurtech, ma le prospettive per la fine dell’anno sono sotto le attese che l’associazione aveva comunicato negli scorsi anni.  La crescita del mercato deve arrivare dalla cooperazione tra tutti i soggetti coinvolti: compagnie, venture capital, startup, istituzioni e università. Promuovere la conoscenza del settore, soprattutto tra i più giovani, allo scopo di attrarre talenti che possano confrontarsi con un mercato, ritenuto finora poco appealing, è l’altra grande sfida in cui l’associazione ha deciso di lanciarsi.” L’avvento della tecnologia ha semplificato i processi del mondo assicurativo, aumentandone la loro democratizzazione. “Questo ci permette di offrire soluzioni su misura, sia a privati che ad aziende,  abbattendo un divario esistente in passato” ha commentato Matteo Bevilacqua, Country Head at Wefox Italy, che aggiunge “tutto questo grazie alle soluzioni innovative che siamo stati in grado di immettere sul mercato. In questo contesto di grande trasformazione la componente umana resta tuttavia fondamentale”. E questo perché, sebbene la digitalizzazione del mercato assicurativo abbia permesso di creare un legame diretto con il consumatore finale, le competenze del broker restano fondamentali per guidare le scelte del cliente, portandogli un gran beneficio.

La struttura del Summit

Insurtech Ecosystems & Insurtech Awards: Il 23 e 24 novembre si terranno due giornate in presenza dedicate all’industria dell’Insurtech e alle opportunità nel settore delle innovazioni digitali. L’evento coinvolgerà i principali attori di mercato, tra cui startup, tech vendor e agenzie di consulenza. L’obiettivo dell’evento sarà comprendere meglio le esigenze dei consumatori digitali e come la digitalizzazione possa contribuire al settore assicurativo. Durante questo evento, si terranno anche gli IIA Awards, il premio per  le migliori startup che si sono distinte per l’eccellenza in nove categorie che rappresentano al meglio il panorama Insurtech.

Italian Insurtech Market: Dal 25 al 29 novembre, l’evento sarà fully digital, offrendo diversi formati di partecipazione. Questo momento sarà aperto a tutti i partecipanti e vedrà anche la partecipazione di relatori internazionali, i quali forniranno una visione dei nuovi modelli di business e dell’offerta del mercato assicurativo.

Talenti e Competenze & Training Awards: Il 30 novembre e l’1 dicembre, l’evento tornerà a svolgersi in presenza, concentrandosi sulla formazione, l’aggiornamento delle competenze (skilling e reskilling) e la proiezione sul futuro del lavoro nel settore assicurativo. Sarà un’importante occasione per riflettere sul divario di competenze nel settore assicurativo e su come la tecnologia possa svolgere un ruolo fondamentale nell’aiutare a plasmare il futuro del lavoro in questo campo.

Vite Sicure

Fra i progetti di particolare interesse che saranno presenti al Summit, viteSicure  è la prima insurtech europea specializzata nella distribuzione online di polizze vita protezione che propone un nuovo modello di acquisto: online, in un unico processo, per una polizza disponibile in soli 3 minuti – dal preventivo al download del certificato – saltando il passaggio delle  firme, carte, visite mediche o altra burocrazia. Sbarcata sul mercato con un processo full digital da gennaio 2020, l’obiettivo dell’azienda è quello di garantire sicurezza alle famiglie finanziariamente vulnerabili, trascurate dai canali assicurativi tradizionali, offrendo loro una risposta risolutiva alle tre grandi paure della vita: quella della morte, della malattia e della perdita del reddito. Target privilegiato di viteSicure sono le famiglie millennials.

I numeri del Summit

Sul palco dell’Italian Insurtech Summit- Out of the Box sono attesi per quest’anno oltre 50.000 partecipanti, 500 Mentori Attivi e Relatori, la nuova edizione punta ad essere una chiave di volta per il contesto assicurativo, un’opportunità unica per le aziende, le istituzioni e gli studenti di riflettere sull’evoluzione digitale del settore e sul crescente ruolo prioritario della formazione.

Come di consueto l’Italian Insurtech Summit sarò costellato da appuntamenti e contributi di valore; tra i prestigiosi partner coinvolti nell’evento, si annoverano Heidrick & Struggles, leader nell’executive search, che presenterà una panoramica degli eccellenti talenti e delle realtà insurtech in Italia, e Plug & Play, un punto di riferimento nell’ambito dell’open innovation, il quale offrirà esempi concreti su come promuovere e accelerare l’innovazione, e la startup 3Bee che compenserà le emissioni del Summit rendendolo evento “net zero”.

Italian Insurtech Association

L’IIA è un’entità senza scopo di lucro costituita da tutte le componenti della filiera del mercato assicurativo (compagnie e broker; banche e intermediari finanziari; società specializzate in tecnologie abilitanti e marketing digitale assicurativo). L’Associazione ha l’obiettivo di accelerare l’innovazione dell’industria assicurativa attraverso formazione tecnica, condivisione di best practice tecnologiche, generazione di sinergie tra gli associati e confronto con le istituzioni nazionali e internazionali. La missione associativa è perseguita attraverso programmi di formazione per ampliare e aggiornare le competenze tecnico-operative e professionali; confronti tra gli operatori su temi di gestione e sviluppo; costruzione di un data base di contenuti tecnologici e accademici insurtech a uso esclusivo dei soci; confronto con l’autorità di vigilanza.

 

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.