Cerca
Close this search box.

Italian Insurtech Summit: competenze e innovazione nel futuro delle assicurazioni

All’Italian Insurtech Summit, in corso in questi giorni a Milano, si racconta l’evoluzione del settore assicurativo alla luce delle nuove tecnologie che assumono un ruolo sempre più centrale nei processi che regolano il settore. Dai catalizzatori tecnologici negli ecosistemi assicurativi al futuro della mobilità, passando dall’avvento del broker tech, sono alcuni dei temi di cui si è parlato nel corso della giornata in presenza del Summit, che quest’anno cresce con una proposta che si alterna fra eventi dal vivo e online, e che terminerà il 1 dicembre.

I dati e l’intelligenza artificiale sono fra i temi più presenti nei vari panel di confronto del Summit, con proposte che raccontano come si stiano sviluppando delle catene di custodia del dato che lo protegga da quando viene acquisito fino all’eventuale utilizzo: abilitare la catena di valore agevola le decisioni risolutive, anche in conseguenza alla legge riforma Cartabia, si cerca di non andare a processo se non è necessario, ed è pertanto indispensabile poter contare sulla concretezza e sulla sicurezza del dato.

Italian Insurtech Summit 2023

L’innovazione nel settore assicurativo è un elemento trainante, fondamentale per tutto lo sviluppo dell’industria dei prossimi anni. “Ormai è evidente che non è più un tema tecnologico, la tecnologia à pronta all’uso, disponibile, facile da acquisire e implementare”. Per Simone Ranucci Brandimarte, Presidente di Italian Insurtech Association e padrone di casa al Summit, il vero tema da valutare è quello delle competenze: “anche gli investimenti sono facili da fare, però per ottimizzarli mancano le competenze, è un tema di competenze tecnologiche e digitali, che non implicano solo formazione e educazione, ma anche un cambio di approccio, l’esigenza di cominciare a pensare fuori dagli schemi, in modo laterale, bisogna cambiare mindset, ragionare fuori dagli schemi”.

Out of the box, appunto, che  è il tema di questa quarta edizione dell’Italian Insurtech Summit che si posiziona come evento che proietta il mondo dell’assicurazione nel futuro attraverso confronto, sinergie, contaminazione, racconto di esperienze, condivisione di punti di vista, errori e successi, per permettere ai protagonisti dell’evento di  e allinearsi, spiega ancora Ranucci, “eliminando il tema più nemico dell’innovazione, che è la simmetria informativa”. Il Summit ha richiamato a Milano  tutta l’industry del settore, ma anche studenti, agenti e intermediari che  si collegano in streaming, con migliaia di contatti che seguono l’evento ogni giorno da remoto.

Evento Italian Insurtech Summit 2023, Milano 23 Novembre 2023
ANSA/MATTEO CORNER (npk)

“Out fo the box era anche il titolo d in un intervento di Gianfranco Baldinotti, a cui è dedicato il Summit, che ci ha lasciati quest’anno”, ricorda Gerardo Di Francesco, co-founder di Wide Group, che racconta come sia stato scelto questo tema sintesi di un approccio nuovo, anche alla tecnologia, “sempre più disponibile e a buon mercato. Per questo è necessario che l’industria assicurativa si focalizzi sui temi della trasformazione digitale”, per acquisire competenze e imparare ad utilizzare gli strumenti, leggerli in chiave effettiva e attuativa sulle esigenze dei consumatori e dei protagonisti della catena del valore assicurativo.

Il settore deve dotarsi quindi di nuove competenze e guardando ai dati,  secondo il nuovo report competenze di IIA, si stima che entro il 2024 verranno inseriti nella filiera oltre 7mila nuovi profili che nei prossimi 3 anni assumeranno un ruolo strategico nella transizione digitale del settore, fondamentale per rafforzare la competitività dell’intero mercato assicurativo italiano.

Italian Insurtech Summit ha voluto cogliere questa suggestione, e trasferirla nell’agenda dell’evento, dove molto spazio è stato dedicato appunto alla formazione e all’educazione assicurativa e finanziaria, per creare anche delle connessioni fra risorse competenti e aziende alla ricerca di nuovi talenti, con sessioni di orientamento e guidance sui principali strumenti per la ricerca del lavoro.

Italian Insurtech Summit 2023

Il Summit si pone, di fatto, come un amplificatore di una nuova concezione della cultura assicurativa. Sempre secondo le stime di IIA è pari al 45% il totale dei consumatori digitali italiani che sottoscriverebbe una polizza online, ma al 30% dei consumatori manca la percezione dell’effettiva utilità dello strumento assicurativo, ed è in questa direzione che si spinge la necessità di educare i pubblici, partendo dai più pronti e sensibili, rispetto alle opportunità offerte dal settore.

Molte compagnie puntano alla digitalizzazione completa, reclutando clienti e stipulando polizze che possono portare ad un abbattimento dei costi fino ad un terzo rispetto alle tradizionali.  E questa nuova leva dei prezzi si affianca a una gamma di servizi innovativi che si vanno via via profilando, grazie anche all’utilizzo dell’AI utilizzata a supporto dei processi decisionali, di automazione dei processi, di customer care e  risposte ai clienti o supporto alla vendita.

Dopo l’avvio dei lavori in presenza, con l’Insurtech Ecosystem e Insurtech Awards, l’Italian Insurtech Summit sarà ‘fully digital’ nei giorni che vanno dal 25 al 19 novembre, dedicati all’Italian insurtech market, con relatori internazionali che illustreranno una visione dei nuovi modelli di business e dell’offerta innovativa del mercato assicurativo. Il 30 novembre ed il 1 dicembre si torna in presenza, con focus sulla formazione e le competenze, con la proiezione sul futuro del settore assicurativo.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.