Cerca
Close this search box.

Banche globali sistemiche, il colosso bancario italiano Unicredit esce da lista

unicredit banca banche

Unicredit, il colosso bancario italiano, ha annunciato oggi di uscire dalla lista delle banche sistemiche a livello globale. Questa lista comprende istituti finanziari il cui fallimento potrebbe innescare una crisi finanziaria mondiale, obbligandoli quindi ad accantonare una riserva di capitale aggiuntiva in base alla loro importanza e ad una serie di parametri stabiliti dal Financial Stability Board e dal Comitato di Basilea.

L’esclusione di Unicredit da questa lista è un passo significativo per l’Italia nel contesto finanziario globale. La banca italiana era l’unica rappresentante del paese in questa categoria, e la sua uscita simboleggia un cambiamento nella stabilità e nella fiducia del sistema bancario italiano. La lista, originariamente creata dopo la crisi finanziaria del 2008, ora scende a 29 nomi.

Oltre all’uscita di Unicredit, Credit Suisse si unisce all’elenco delle banche che non sono più considerate sistemiche a livello globale, avendo subito una trasformazione significativa: il suo fallimento nella scorsa primavera è stato assorbito da UBS. Al contempo, la Bank of Communications, un istituto cinese, fa il suo ingresso nella lista.

Il panorama bancario globale vede un predominio degli attori statunitensi, con colossi come JP Morgan Chase, Bank of America, Citigroup, Goldman Sachs, Bank of New York Mellon, Morgan Stanley, State Street e Wells Fargo che rimangono fermi nella lista delle banche globali sistemiche. La Francia contribuisce con BNP Paribas e Societe Generale, mentre la Germania è rappresentata solo dalla Deutsche Bank.

L’uscita di Unicredit da questa lista non deve però far dimenticare il suo status di banca rilevante a livello nazionale. La Banca d’Italia ha una lista separata delle banche a rilevanza sistemica nazionale, alla quale Unicredit continua ad appartenere. Anche Intesa Sanpaolo, Banco, Bper Banca, Mediobanca, Banca Nazionale del Lavoro e il gruppo bancario cooperativo Iccrea fanno parte di questa lista, soggetta a richieste specifiche di buffer e riserve di capitale.

In conclusione, l’uscita di Unicredit dalla lista globale è un segnale positivo per la stabilità del settore bancario italiano, indicando un aumento di affidabilità e resilienza nel contesto finanziario internazionale

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.