Lilly H
Cerca
Close this search box.

Pensioni, aumenti fino a 122 euro per quelle fino a 4 volte il minimo

pensioni Pensione Lavoro anziani welfare assistenza sanitaria

Il 2024 porterà buone notizie per molti pensionati italiani, con aumenti significativi previsti grazie al recupero dell’inflazione al 5,4%. In particolare, gli assegni fino a quattro volte il minimo, ovvero fino a 2.272,96 euro lordi, godranno di incrementi che potrebbero raggiungere fino a 122 euro.

Attualmente, il trattamento minimo per il 2023 è fissato a 563,74 euro. Tuttavia, questo sarà corretto aggiungendo lo 0,8%, che rappresenta la differenza tra l’inflazione recuperata nel 2023 (7,3%) e quella effettiva registrata nel 2022 (8,1%).

Per coloro che percepiscono redditi da pensione tra i 2.272,96 euro e i 2.841,2 euro al mese (quattro e cinque volte il minimo), il recupero sarà del 4,59%, equivalenti all’85% del tasso di inflazione. Questo si tradurrà in un aumento massimo di 130,41 euro.

Per chi ha redditi tra cinque e sei volte il minimo (3.409,44 euro), il recupero sarà del 53%, con un aumento massimo del 2,862%, pari a 97,57 euro. Mentre chi percepisce pensioni fino a otto volte il minimo (4.545,92 euro al mese) avrà diritto a un recupero del 47% dell’inflazione, portando a un aumento massimo di 115,37 euro.

Questi incrementi rappresentano un passo importante per garantire un adeguamento delle pensioni al costo della vita, fornendo un sollievo finanziario per i pensionati italiani. Il recupero dell’inflazione contribuirà a mantenere il potere d’acquisto delle pensioni, riflettendo l’impegno per il benessere economico degli anziani nel paese.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.