Cerca
Close this search box.

“Musk usa droghe illegali”, le rivelazioni del Wall Street Journal allarmano i vertici di Tesla e SpaceX

elon musk twitter x

Il magnate e visionario Elon Musk, fondatore di Tesla e SpaceX, è al centro delle polemiche a seguito di rivelazioni sul suo presunto utilizzo di droghe pesanti come LSD, cocaina, ecstasy, funghi psichedelici e ketamina. Un articolo recente del Wall Street Journal (WSJ) ha riportato le preoccupazioni espresse dai vertici delle sue aziende riguardo agli effetti che l’uso di queste sostanze potrebbe avere sulle performance e sulla reputazione di Tesla e SpaceX.

Secondo quanto riportato dal WSJ, dirigenti e membri del consiglio di amministrazione delle due società avrebbero manifestato preoccupazioni in merito agli effetti negativi che l’utilizzo di droghe da parte di Musk potrebbe avere sulle dinamiche aziendali. Il comportamento eccentrico e le dichiarazioni provocatorie del magnate sono state a lungo giustificate dai suoi sostenitori come espressioni di creatività, ma ora emergono voci discordanti.

Fonti vicine a Musk, che hanno assistito o sono a conoscenza del suo consumo di droghe, affermano che il magnate avrebbe fatto uso di LSD, cocaina, ecstasy e funghi psichedelici in diverse occasioni, spesso durante feste private in giro per il mondo. In tali eventi, gli ospiti sarebbero vincolati da accordi di non divulgazione o impegni a non utilizzare i propri dispositivi telefonici.

Musk avrebbe anche dichiarato di possedere una prescrizione per la ketamina, una sostanza psichedelica, e di aver consumato pubblicamente marijuana durante una festa a Los Angeles nel 2018, assumendo contemporaneamente diverse compresse di acido. Questo comportamento avrebbe suscitato indignazione tra alcuni ex membri del consiglio di amministrazione di Tesla, tra cui Linda Johnson Rice, ex direttrice, che ha deciso di non candidarsi per la rielezione nel 2019 a causa delle preoccupazioni sul comportamento di Musk.

Questo non è il primo episodio di controversie legate alle droghe per Elon Musk. Nel 2018, la sua partecipazione al Joe Rogan Show, durante la quale è stato visto consumare marijuana, ha generato tensioni con la NASA. Questo episodio ha portato all’implementazione di test antidroga casuali tra il personale di SpaceX, evidenziando la crescente preoccupazione sulle possibili implicazioni del comportamento di Musk sulle sue aziende.

Mentre alcuni sostengono che le azioni di Musk siano espressione di creatività e anti-conformismo, altri temono che l’uso di sostanze stupefacenti possa influire negativamente sulla gestione e sulle decisioni aziendali, alimentando la discussione sul rapporto tra le eccentricità personali dei leader e il successo delle loro imprese.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.