Cerca
Close this search box.

Unicredit, conti record e utili per 8,6 mld da distribuire agli azionisti

andrea orcel unicredit mps

Unicredit, una delle principali istituzioni finanziarie europee, ha riportato un utile netto record di 8,6 miliardi di euro nel 2023, registrando un aumento di oltre il 50% rispetto all’anno precedente. Questo risultato ha superato le stime degli analisti, posizionandosi al di sopra della guidance che indicava un utile pari o superiore a 7,25 miliardi e confermando il trend positivo dell’istituto finanziario.

Il quarto trimestre del 2023 è stato particolarmente significativo, con un utile netto di 1,9 miliardi di euro, superando il consensus degli analisti fissato a 1,2 miliardi e mostrando un notevole aumento rispetto ai 1,4 miliardi registrati nello stesso periodo del 2022. Andrea Orcel, CEO di Unicredit, ha sottolineato che questo trimestre è stato il dodicesimo consecutivo di crescita di qualità e redditizia, confermando l’efficacia della strategia aziendale.

I ricavi totali per l’anno sono stati di 23,8 miliardi di euro, sostenuti da un solido margine di interesse (NII) di 14 miliardi e da commissioni resilienti pari a 7,5 miliardi. Nonostante il contesto macroeconomico sfavorevole, Unicredit ha dimostrato di mantenere una performance finanziaria robusta.

Il coefficiente patrimoniale Cet1 ratio, indicatore chiave di solidità finanziaria, è salito al 15,89%, evidenziando un aumento di circa 100 punti base nonostante la distribuzione del 100% dell’utile netto per il 2023. Questo riflette la solidità del capitale, la redditività e la generazione organica di capitale che ha raggiunto i 12 miliardi nel 2023.

Le rettifiche su crediti nel quarto trimestre si sono attestate a 300 milioni, con un costo del rischio pari a 28 punti base. Nel complesso, Unicredit ha dimostrato una gestione prudente e una solida efficienza del capitale.

Guardando al futuro, Unicredit ha annunciato una politica di distribuzione ordinaria ambiziosa per il 2024. Introdurrà un acconto dividendo e riacquisto di azioni proprie, con una distribuzione totale di circa 10 miliardi di euro nell’anno solare 2024 e un rendimento da dividendo stimato intorno al 10%.

La nuova politica prevede un payout di almeno il 90% dell’utile netto a partire dal 2024. L’acconto del dividendo aumenterà al 40% dell’utile netto, rispetto al 35% del 2023, con la parte restante distribuita attraverso riacquisti di azioni proprie. La ripartizione finale tra dividendi e riacquisti dipenderà dalle condizioni di mercato e sarà decisa dopo i risultati del 2024.

Unicredit ha già dato inizio alla distribuzione a valere sul 2023, anticipando una prima tranche di riacquisto di azioni proprie per 2,5 miliardi, iniziata ad ottobre 2023 ed eseguita per 1,4 miliardi entro la fine dell’anno solare 2023. Questo implica un payout totale del 100% a valere sull’utile netto del 2023.

Unicredit, le anticipazioni sulle mosse della banca con liquidità per 12 mld di euro

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.