Cerca
Close this search box.

Carburante, in Italia abbiamo speso 70,9 mld nel 2023: 38,1 mld li ha incassati lo Stato come accise e Iva

Nel corso del 2023, l’Italia ha speso complessivamente 70,9 miliardi di euro per l’acquisto di benzina e gasolio per autoveicoli. Nonostante questo considerevole ammontare, si è registrato un lieve calo dello 0,3% rispetto al picco storico raggiunto nel 2022, quando la spesa ammontava a 71,1 miliardi di euro. Questi dati, provenienti dalla banca dati del Centro Studi Promotor e basati sulle informazioni diffuse dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, forniscono uno sguardo dettagliato sui modelli di consumo e sulle dinamiche del mercato dei carburanti nel paese.

Della spesa totale di 70,9 miliardi di euro nel 2023, una consistente parte pari a 38,1 miliardi è stata destinata alle casse dello Stato sotto forma di accise e IVA sulle accise e sul costo industriale. La restante parte, pari a 32,8 miliardi, è stata invece attribuita alla produzione e distribuzione, rappresentando così la componente industriale della spesa. Rispetto all’anno precedente, si è osservato un significativo aumento del 22,7% per la componente fiscale e un calo dell’18,1% per quella industriale. Questo aumento della componente fiscale è in parte attribuibile al venir meno delle agevolazioni concesse nel 2022.

Analizzando l’andamento dei consumi dei due principali carburanti, benzina e gasolio, dal 2000 al 2023, emerge un quadro interessante. Mentre nel 2000 i consumi dei due carburanti erano pressoché equivalenti, con 22,4 miliardi di litri per la benzina e 22,1 miliardi di litri per il gasolio auto, nel 2023 si è registrato un netto cambiamento. I consumi di benzina sono scesi a 11,1 miliardi di litri, mentre quelli di gasolio sono saliti a 28 miliardi di litri.

È degno di nota anche il confronto tra i prezzi medi alla pompa dei due carburanti nel corso degli anni. Il prezzo medio della benzina è passato da 1,08 euro al litro nel 2000 a 1,86 euro al litro nel 2023, registrando una crescita del 72,2%. Nel caso del gasolio auto, il prezzo medio è salito da 0,89 euro al litro nel 2000 a 1,79 euro al litro nel 2023, evidenziando un aumento del 100,9%.

Infine, un confronto tra i consumi del 2023 e quelli del 2019, l’anno precedente alla pandemia, rivela alcuni interessanti trend. Nel 2023, i consumi di benzina hanno registrato una crescita dell’11,5% rispetto al 2019, mentre i consumi di gasolio auto hanno subito un leggero calo dell’2,1%.

In sintesi, l’analisi dei dati relativi al consumo di carburante in Italia nel 2023 fornisce preziose informazioni sulle tendenze del mercato e sulle abitudini dei consumatori, evidenziando l’impatto delle politiche fiscali, dei cambiamenti tecnologici e degli eventi globali sul settore dei trasporti nel paese.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.