Cerca
Close this search box.

I valori chiave del business

Le opinioni non sembrano mai soffrire una crisi. Chiunque ne ha una su qualsiasi argomento e anche chi non ce l’ha la esprime lo stesso. Se pochi anni fa eravamo un popolo di c.t. della Nazionale e oggi siamo diventati un popolo di influencer, quello che continua a mancare è un pensiero critico, basato sulle competenze e su solide evidenze.

La SDA Bocconi School of Management si impegna ad esprimere nei prossimi mesi su queste colonne solo opinioni basate sulla ricerca e sulla scienza, mosse dai valori condivisi della nostra comunità. E il primo di questi valori è la volontà di avere sempre un impatto, con ogni iniziativa, ogni corso, ogni ricerca e, da oggi, ogni opinione. L’impatto, dal nostro punto di vista, è un cambiamento positivo, che rispetta e promuove i valori fondamentali. Abbiamo l’ambizione di parlare di futuro ogni giorno, per plasmarne uno migliore. Quando scriviamo ‘scuola di management’ vogliamo leggere ‘comunità responsabile’.

In un mondo in cui la conoscenza e l’educazione sono viste come un atto di consumo, che si concretizza – e che rischia di esaurirsi – nel brevissimo istante di un download, il concetto di ‘scuola’ esprime esattamente l’opposto. Si colloca al di sopra degli strumenti di apprendimento disponibili e ne offre una sintesi meditata, a servizio della collettività. È un’idea di comunità e di costruzione continua.

I lettori di Fortune Italia non avranno difficoltà a riconoscersi in un concetto di ‘management’ che richiama alla responsabilità. Management significa gestire e guidare donne e uomini, risorse ed organizzazioni. È un atto di responsabilità per definizione, privo di appartenenza settoriale, poiché attraversa istituzioni e organizzazioni con caratteristiche profondamente diverse: dalle aziende quotate a quelle private, dalle piccole alle grandi, dal settore pubblico al non-profit. Se la responsabilità è la natura più profonda del management, la sua attitudine oggi deve essere quella della trasversalità. La conoscenza e la gestione non possono più essere collocate in ambiti predefiniti, in silos verticali che definiscono al loro interno le proprie regole e ambiscono a una perfezione che sconfina nell’autoreferenzialità: il silo del marketing, il silo della finanza, il silo della tecnologia e così via. La perfezione verticale diventa compiacimento e poi porta solo all’aridità e all’incapacità di pensare ogni giorno al futuro.

Poiché ritengo che anche parlare (o scrivere) di valori in astratto sia un’attività che non soffre crisi, ma poco costruttiva, condivido con voi quelli che ci guidano.

La diversità non è un’eccezione, è una regola. La variabilità delle esperienze, dei punti di vista, delle culture alimenta l’innovazione, spinge al cambiamento e crea un ambiente stimolante per apprendere.

Dal buon governo delle aziende alla gestione efficace delle istituzioni pubbliche, ne comprendiamo l’importanza e ne sosteniamo i principi.

L’ambiente non è un bene, ma un diritto. Promuoviamo pratiche sostenibili e responsabili, perché crediamo che il rispetto dell’ambiente sia parte integrante di una leadership responsabile.

Il merito non è un vantaggio, ma una norma. Valorizziamo il talento ovunque esso si manifesti, e forniamo le opportunità necessarie per il suo sviluppo.

La ricerca e la scienza non sono opzioni, ma fondamenta. Sappiamo che queste sono chiavi essenziali per un progresso equilibrato e un miglioramento sociale tangibile.

La globalizzazione non è una sfida, ma un dialogo.

Crediamo in una globalizzazione che unisce, non divide; che apre porte, non erige muri.

Se vi riconoscete in questi valori, o se siete pronti a discuterli in modo costruttivo, spero che leggendo questa rubrica, nei prossimi mesi, possiate avvicinarvi alla nostra comunità. Vi garantisco che sarà un viaggio interessante.

*(nella foto in evidenza) Dean della SDA Bocconi School of Management e professore ordinario di Economia degli intermediari finanziari e Algebris chair in ‘Long-term investment and absolute return’ presso l’Università Bocconi. Svolge attività di ricerca sul tema del rapporto fra sistema bancario e industriale

 

 

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.