GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane
Cerca
Close this search box.

Google distruggerà i dati di navigazione di milioni di utenti per evitare una class action miliardaria

sundar pichai google alphabet

Google ha accettato di cancellare i dati relativi alla cronologia di navigazione sul web di milioni di utenti nell’ambito di un accordo per una class action che accusava l’azienda di aver tracciato le persone a loro insaputa durante la navigazione in modalità ‘incognito’. Questa causa legale, avviata nel 2020, ha sollevato il problema del modo in cui Google gestisce le informazioni personali dei suoi utenti durante la navigazione in modalità privata attraverso il suo browser Chrome.

Secondo l’azione legale, Google avrebbe ingannato gli utenti sulla reale privacy offerta durante la navigazione in modalità ‘incognito’. L’accordo raggiunto prevede che Google cancelli i dati impropriamente raccolti per milioni di utenti e aggiorni le sue comunicazioni sulle informazioni raccolte durante la navigazione in modalità privata. Inoltre, l’azienda offrirà agli utenti la possibilità di disabilitare l’opzione cookie da parti terze.

L’accordo, tuttavia, non include compensi monetari per i singoli utenti, ma consente loro di richiedere danni se lo desiderano. David Boies, il legale che ha rappresentato gli utenti nell’azione legale, ha dichiarato che questo accordo rappresenta un “passo storico nel richiedere maggiore onestà e responsabilità dalle società tecnologiche”.

L’accordo preliminare è stato raggiunto nel dicembre 2023 per evitare un processo. Le prove presentate dall’accusa includevano email interne di Google, tra cui una di Lorraine Twohill, chief marketing officer, che metteva in guardia il CEO Sundar Pichai (nella foto in evidenza) nel 2019 sulle implicazioni della definizione di ‘incognito’ per la navigazione.

Questo accordo rappresenta un sollievo legale per Google, che è coinvolta in altre controversie legali, inclusa un’accusa da parte del Dipartimento di Giustizia per monopolio nella ricerca online e nel mercato delle pubblicità sul web. La vittoria o la sconfitta di Google in queste battaglie legali avrà profonde implicazioni per il futuro delle Big Tech e per il panorama tecnologico globale.

Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.