GILEAD
Cerca
Close this search box.

MG3 Hybrid+, la rivoluzione verde a prezzi accessibili

Gilead

Nell’era automobilistica del “full electric a prezzi folli”, un dubbio ci assale: ma non è che per caso ha ragione chi preferisce tirare fuori dal cilindro un’auto full Hybrid che unisce motore termico a motore elettrico? Dove il primo ricarica il secondo. Un’auto che fa 100 km con 4,4 litri di carburante e soprattutto costa 20.000 euro, che scendono di parecchio con gli incentivi. Non è che per caso ha ragione MG – storico marchio britannico, ma dal 2007 del colosso cinese Saic Motor – che proprio in questi giorni ha fatto provare a un manipolo di scalmanati la nuovissima MG3 Hybrid+ (che si pronuncia plus), vettura a cui affida parecchio del proprio futuro? Abbiamo fatto un giro di prova nelle campagne attorno a Bologna, è crediamo sia francamente arduo pensarla diversamente.

Partiamo dal fatto che la tecnologia Hybrid+ è il primo sistema ibrido non plug-in montato su un modello MG (non plug-in significa che non si ricarica attaccandola a una colonnina), sistema che è composto da 5 elementi chiave: motore termico, trasmissione, batteria, motore elettrico e generatore. Il motore termico è un benzina da 1,5 litri da 75 kW (102 Cv) a cui sono stati abbinati un motore elettrico da ben 100 kW (136 Cv) e un generatore separato per generare l’energia nelle fasi di maggior impegno del powertrain.

Il motore elettrico funziona solo a basse velocità, quindi ideale in città. Basta schiacciare sull’acceleratore per far entrare in funzione il motore a benzina, che oltre a fare il suo dovere nel frattempo ricarica il motore elettrico. Il motore termico è poi abbinato a un cambio automatico a tre rapporti, che si aziona tramite una manopola sistemata fra guidatore e passeggero, di facilissima interpretazione. Nonostante l’insieme sia votato alla parsimonia, le prestazioni sono di assoluto rispetto, prima fra tutte l’accelerazione da 0 a 100 che chiude la pratica in 8 secondi e in subordine la velocità massima limitata elettronicamente a 170 orari.  A completare l’opera la batteria da 1,83 kWh, grazie alla quale l’autonomia di guida in modalità solo elettrica non è certo un problema.

A parte una fluidità di guida a cui spesso si accompagna anche una certa vivacità del motore, le sorprese continuano nell’abitacolo, che in virtù di una lunghezza della carrozzeria di oltre 4 metri e di una larghezza 1.797 mm, ha spazi generosi e può accogliere 4 adulti in piena comodità.  La prima caratteristica che salta all’occhio è il cockpit a doppio schermo. Il guidatore ha cioè a disposizione di fronte a sé uno schermo digitale da 7 pollici, e al centro un sistema di infotainment con display touch da 10,25 da cui impostare tutte le funzioni, compreso il clima dell’auto e l’impianto audio con Bluetooth. I sedili offrono il giusto livello di ergonomia e la scelta dei tessuti è stata accurata per non correre il rischio di sfigurare di fronte alle sue concorrenti europee.

Ma non è tutto. Nonostante i prezzi contenuti, la MG3 Hybrid+ porta in dote anche sistemi di assistenza alla guida avanzati. Qualche esempio? Il sistema di mantenimento della corsia (LKA) con avviso di superamento della linea di carreggiata (LDW), il cruise control adattivo (ACC) anche con funzione di intelligent cruise assist (ICA), l’avviso di collisione anteriore (FCW) e il sistema di assistenza al traffico (TJA). E a parte una nutrita gamma di colori per la carrozzeria che include Dover White, Como Blue, Diamond Red, Pastel Yellow, Pebble Black, Cosmic Silver e Hampstead Grey, tre sono i livelli di equipaggiamento: Standard da 19.900 euro, Comfort da 21.490 e Luxury da 23.490 euro. 

“Con MG3 Hybrid+ arriviamo sul mercato con il primo ibrido MG, un full hybrid che definiamo plus perché ci permette di alzare gli standard di una tecnologia che nel nostro mercato ha raggiunto livelli incredibili e continua a crescere”, spiega Andrea Bartolomeo, Vice President e Country Manager di SAIC Motor Italy. “MG3 Hybrid+ è un prodotto di grande importanza per il nostro mercato, oltre il 20% delle vetture in Italia è di segmento B e all’interno di esso almeno il 40% sono hatchback (auto a due volumi, con portellone posteriore, ndr) un motivo determinante per considerare MG3 Hybrid+ la chiave per salire sul podio. Una city car dai contenuti straordinari che permetterà a MG di rafforzare la presenza sul mercato italiano e crescere ancora verso un nuovo traguardo del 3% di market share”.

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.