GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane
Cerca
Close this search box.

Mondadori scommette 6 mln sulla Gen AI e lancia l’acceleratore PLAI

Anche Mondadori scommette sull’intelligenza artificiale. Uno dei maggiori gruppi editoriali in Italia ha deciso di portarsi in casa la Gen AI, investendo 6 mln di euro in tre anni (fino al 2026) in un acceleratore per startup del settore, Plai.

La nuova creatura targata Mondadori si occuperà delle fasi iniziali delle startup, cioè quelle pre-seed e seed. Ogni anno selezionerà 10 startup (italiane ma non solo) alle quali andrà un investimento iniziale di 100mila euro ciascuna, in cambio di una quota di minoranza. Ma per le startup più brave il supporto economico arriverà a 500mila euro per il processo di sviluppo strategico e di crescita delle giovani imprese.

Dell’ecosistema di partner dell’iniziativa fanno parte Startupbootcamp, I3P, Amazon Aws, Pwc, Multiversity, GroupM, Codemotion e Datapizza. PLAI offrirà alle startup uno sbocco industriale sia all’interno della casa editrice sia presso i partner dell’iniziativa.

Le prossime tappe

Le startup possono già candidarsi per accedere al programma. La fase di selezione delle 10 startup del primo ciclo si concluderà con il selection day a metà settembre, mentre il periodo di accelerazione, della durata di quattro mesi, inizierà a ottobre. A gennaio è previsto il Demo Day, un momento in cui le startup saranno presentate al mercato, consentendo loro di farsi conoscere da investitori e aziende e dare, quindi, il via a un ulteriore importante stadio di sviluppo.

Chi guiderà Plai

“L’intelligenza artificiale sta rapidamente trasformando molti mercati. In uno scenario in cui l’AI generativa permette di creare e rielaborare qualsiasi forma di contenuto, rivoluzionando il modo in cui viene svolta qualsiasi attività, vogliamo dare un forte impulso in termini di conoscenza e di utilizzo consapevole della AI in tutte le nostre aree di business”, commenta Antonio Porro, amministratore delegato della Mondadori, presentando Plai.

Porro (nella foto in evidenza con Stefano Argiolas, Chief AI Officer, a sinistra, e Andrea Santagata, Chief Innovation Officer, a destra) guiderà il nuovo acceleratore in qualità di Presidente, mentre la carica di Ad sarà ricoperta da Stefano Argiolas.

L’attuale Chief AI Officer del Gruppo Mondadori è il fondatore di Hej!, startup acquisita nel 2021 e attiva in soluzioni di performance marketing AI driven.

Perché Mondadori punta sulla Gen AI

Secondo Mondadori, l’obiettivo, con Plai, è dare vita a un “hub tecnologico” che consenta di “individuare le iniziative a forte carattere innovativo”. Ma anche “posizionarsi al centro della rivoluzione dell’intelligenza artificiale, diventando il nucleo di una comunità nazionale e internazionale di innovatori”, oltre a “creare valore industriale e vantaggio competitivo tramite investimenti mirati in startup nel settore dell’AI”.

Tra i mercati che la Gen AI sta trasformando c’è sicuramente l’editoria, e il Gruppo, dice l’Ad, non vuole rimanere indietro. “In qualità di editori multimediali leader, vogliamo ricoprire un ruolo centrale nell’ecosistema della Gen AI per presidiare il settore da trendsetter, attrarre talenti e offrire ai nostri clienti nuovi prodotti e servizi. Con questo obiettivo nasce oggi Plai, il nostro acceleratore”, conclude Porro.

Tra i settori in cui devono essere attive le startup selezionate da Plai – che avranno a disposizione il Plai-Ground, presso lo spazio WAO PL7 di Milano – non c’è solo l’editoria: Mondadori è anche a caccia di startup attive nel campo dell’educazione, del digital advertising e del retail.

Gileadpro
Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.