GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane
Cerca
Close this search box.

Cinque donne che hanno conquistato lo spazio

Le donne stanno giocando un ruolo sempre più importante nel mondo dell’esplorazione spaziale, portando avanti progetti innovativi e rivoluzionari che stanno contribuendo in modo significativo alla ricerca scientifica e alla scoperta di nuovi orizzonti nello Spazio.

Secondo l’Agenzia spaziale europea, attualmente le astronaute sono il 24% e si uniscono ad una vasta gamma di professioniste dello Spazio che con la loro competenza e determinazione stanno innovando l’ingegneria aerospaziale, l’astrofisica e l’astronomia e molto altro ancora.

L’Ingegnera Natalie Panek

Ingegnera aerospaziale ed esploratrice, ha lavorato per l’Agenzia spaziale canadese e per il Jet Propulsion Laboratory della Nasa e il 35% dei suoi progetti spaziali hanno portato a scoperte scientifiche di rilievo. Panek ha inoltre lavorato per promuovere l’importanza della presenza femminile nel settore aerospaziale e per lo sviluppo di veicoli spaziali avanzati. Il suo impegno ha dimostrato che le donne hanno un ruolo cruciale nella progettazione e nella realizzazione di missioni spaziali di successo.

La Computer Scientist Katie Bouman

Katie Bouman è un’altra donna che sta rivoluzionando il mondo dello Spazio. Computer scientist del Mit, è stata una delle menti dietro il progetto che ha portato alla prima immagine di un buco nero. Bouman ha di fatto lavorato all’algoritmo decisivo per immortalare l’ombra di M87: il buco nero supermassiccio di una galassia situata a circa 50 milioni di anni luce. Il 40% dei ricercatori coinvolti nello studio erano donne.

L’Innovatrice Ellen Stofan

Astronoma e geologa planetaria, è stata la prima donna a ricoprire la carica di direttrice del Museo nazionale dell’aria e dello Spazio di Washington, e precedentemente ha ricoperto il ruolo di chief scientist per la Nasa. Il suo lavoro ha contribuito in modo significativo alla comprensione dei pianeti e dei corpi celesti del nostro sistema solare.

L’Astrofisica Ersilia Vaudo

Astrofisica, da oltre trent’anni all’Esa dove ricopre la funzione di chief diversity officer ed è molto attiva nella promozione delle pari opportunità nelle Steam. Ha ricoperto diversi ruoli di policy e strategia, incluso nell’ambito programmatico dell’esplorazione spaziale e, nei suoi anni in Usa, nelle relazioni internazionali tra Esa e Nasa. Ha co-fondato ‘Cielo itinerante’, l’associazione che promuove conoscenze Steam specialmente tra bambini in situazioni di fragilità o disagio sociale.

L’Astronoma Susan Murabana

Imprenditrice e attivista, fondatrice di ‘The travelling telescope’, un’organizzazione che si impegna a portare l’astronomia e la scienza dello Spazio alle comunità rurali e svantaggiate in Kenya e in tutta l’Africa. Attraverso workshop, sessioni di osservazione stellare e progetti educativi, Susan Murabana si impegna a ispirare ed educare i giovani sulle meraviglie dell’universo e sul potenziale della ricerca scientifica. La passione per l’astronomia e l’impegno nell’educazione scientifica hanno reso Susan Murabana una figura di spicco nel mondo della divulgazione scientifica e dell’istruzione spaziale in Africa.

Dati recenti attestano che le donne rappresentano il 30% degli studenti iscritti a corsi universitari di astronomia e scienze spaziali. Questo dato indica una tendenza positiva verso una maggiore partecipazione femminile nelle materie legate allo Spazio. Tuttavia, è importante sottolineare che ci sono ancora disparità di genere nel settore, con una presenza maschile predominante soprattutto nei livelli accademici più elevati e nelle posizioni di leadership. Numerosi inoltre sono i pregiudizi e gli stereotipi di genere che ostacolano l’accesso e il proseguio di carriera delle donne Steam nello Spazio.

Per affrontare queste disparità e promuovere una maggiore partecipazione femminile nelle discipline spaziali, sono necessarie azioni mirate a favorire l’accesso delle donne all’istruzione scientifica, a creare opportunità di mentorship e sostegno, e a promuovere modelli femminili di successo nel settore spaziale. Programmi educativi incentrati sull’astronomia e l’esplorazione spaziale possono svolgere un ruolo chiave nel suscitare l’interesse delle ragazze e delle giovani donne per le carriere Steam legate allo Spazio. Inoltre, è fondamentale sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della diversità di genere nel settore spaziale e sul valore aggiunto che le prospettive delle donne  possono portare alla ricerca scientifica e all’innovazione tecnologica. Solo promuovendo un ambiente inclusivo e diversificato, in cui le donne possano sentirsi supportate e valorizzate, sarà possibile raggiungere una parità di genere effettiva nelle materie legate allo Spazio e garantire che il talento e le competenze femminili possano pienamente contribuire al progresso della scienza spaziale.

 

Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.