Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement
SAS

Tria e Centeno, botta e risposta sulla manovra

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Botta e risposta sulla manovra tra il presidente dell’Eurogruppo Mario Centeno e il ministro dell’Economia Giovanni Tria dopo l’incontro di oggi a Roma. “Non ho dubbi sull’impegno dell’Italia per l’euro e la crescita sostenibile”, ma “è essenziale che la legge di Bilancio dimostri questi impegni”, ha detto Centeno. “Le preoccupazioni europee non sono fondate sul reale contenuto della manovra” e “per evitare la procedura di infrazione servirebbe una manovra suicida”, la replica del responsabile del Tesoro.

“E’ interesse di tutti che il dialogo in corso produca risultati positivi, ci sono dubbi che aleggiano sul mercato sulla strategia finanziaria dell’Italia, portata avanti con una serie di costi per lo stato, le aziende e i cittadini”, ha aggiunto Centeno sottolineando che lo scambio di lettere in corso è “una nuova opportunità per togliere tutti i dubbi e riaffermare la fiducia di imprenditori, investitori e partner europei, elemento chiave per la crescita”

Nel dialogo con la Commissione europea “il prossimo atto sarà di sottomettere il Documento di programmazione economica di bilancio (Dpb) entro martedì prossimo”, ma “i pilastri fondamentali saranno ribaditi, saranno ribadite le nostre ragioni”, ha risposto il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, alla conferenza stampa con il presidente dell’Eurogruppo Mario Centeno.

Tono fermo quello del titolare di via XX settembre che ha ricordato come le “caratteristiche fondamentali della manovra saranno ribadite, continueremo a discutere” ma “il deterioramento delle aspettative sull’economia italiana ci conferma la bontà della nostra manovra”.

SAS ARTICOLO
SAS
Finanza Agevolata
Innova Finance
dhl

Leggi anche

SAS
dhl
anima 2
data factor

I più letti