Generali, Caltagirone sale al 4,71% e Del Vecchio al 3,73%

Proseguono gli acquisti quasi quotidiani su Generali da parte dei due maggiori soci privati del Leone, Francesco Gaetano Caltagirone e Leonardo Del Vecchio. Il primo attraverso Fincal ha rilevato il 5 dicembre 300.000 azioni a un prezzo medio di 14,68 euro l’una e altre 400.000 a 14,38 euro il giorno successivo.

In totale con una spesa di oltre 10 milioni di euro l’imprenditore ed editore romano ha incrementato la sua quota di Generali dello 0,04% e si e’ portato al 4,71% del capitale del gruppo assicurativo.

Il patron di Luxottica nelle stesse date ha comprato 400.000 pezzi a un prezzo medio di 14,72 euro e altri 650.000 a 14,41 euro. Per la quota, pari nel complesso allo 0,06% del capitale, l’esborso è stato superiore ai 15 milioni e ha portato Del Vecchio a detenere una quota complessiva del 3,73 per cento. E’ quanto emerge dalle comunicazione sull’internal dealing.