29 Gennaio 2019

Terna, massimo storico per il titolo in Borsa

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Crescita record per il titolo di Terna. Chiude la seduta di oggi a Piazza Affari a 5,404 euro per azione (+1,27%) e tocca il suo nuovo massimo storico. La quotazione in borsa è avvenuta il 23 giugno 2004, al prezzo di collocamento di 1,70 euro per azione. In Piazza Affari oggi ha volato Astaldi (+17%), in vista del termine per le offerte e con l’intensificarsi delle voci secondo cui, oltre a Salini (+2,5%), potrebbe entrare Cdp. In crescita anche Azimut (+2,9%), spinta dal giudizio ‘buy’ di Deutsche Bank, e Diasorin (+2,5%). E’ crollata la Juventus (-6,75%), per le prese di profitto dopo la crescita complessiva di oltre il 50% accumulata in una ventina di sedute. In calo anche Pirelli (-2,29%). Lo spread ha chiuso in discesa a 243 punti base, ma senza giovare troppo alle banche, che sono andate in ordine sparso. Ubi ha perso l’1,9%, Unicredit l’1,2%, Banco Bpm l’1%. Sono salite invece Intesa (+0,15%), Bper (+0,26%) e Mps (+0,8%). Piaggio ha chiuso sopra i 2 euro in salita dell’1,5%.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.