Lilly H
Cerca
Close this search box.

Ansaldo Energia, Giuseppe Marino lascia e torna a Hitachi Rail

giuseppe marino ansaldo energia

Il gigante italiano delle turbine saluta il suo Ad. In piena notte, è arrivato l’annuncio di Ansaldo Energia: Giuseppe Marino, dopo tre anni, non è più Ceo e direttore generale. Si è dimesso per assumere un nuovo ruolo: quello di Group Ceo di Hitachi Rail, colosso giapponese del mercato ferroviario.

Il 58enne ingegnere bresciano inizierà il suo mandato dal primo aprile, sostituendo il britannico Andrew Barr e trasferendosi a Londra, dove riporterà ad Alistair Dormer, Executive Vice President Green Energy and Mobility Sector. Non è il primo ruolo in Hitachi per Marino, che in passato aveva già assunto la carica di Coo ‘Rolling stock’.

Marino in Ansaldo fino a marzo

Fino al 31 marzo Marino “continuerà a lavorare alla finalizzazione della manovra finanziaria, unitamente alla prima linea manageriale della società già pienamente e attivamente coinvolta in tali attività”, ha scritto la società dopo la riunione in cui il Cda ha preso atto della lettera con cui Marino ha formalizzato le sue dimissioni.

Entro il 31 marzo, ha comunicato la società, dovrà anche essere trovato il nuovo amministratore delegato, al quale spetterà “l’implementazione del nuovo piano industriale” annunciato lo scorso agosto quando è stata confermata l’impossibilità di raggiungere gli obiettivi economici precedenti, a causa delle difficoltà del 2022, come la crisi del gas, che ha pesato sui nuovi ordini per gli impianti.

Il cda comunica di aver “completato i lavori sul Piano industriale – nel solco delle relative linee-guida già rese note al mercato (cfr. comunicato stampa del 1° agosto 2022) – che potrà essere finalizzato una volta definita la manovra finanziaria oggetto di interlocuzioni con creditori e azionisti”.

La manovra finanziaria di cui si parla nella nota è l’aumento di capitale che si è reso necessario nell’ultimo anno per la società controllata da Cdp equity e partecipata dalla cinese Shangai Electric; aumento al quale Marino continuerà a lavorare fino a fine marzo, secondo la nota.

Giuseppe Marino, il nuovo ruolo in Hitachi Rail

La missione di Giuseppe Marino – si legge in una nota del colosso giapponese – sarà quella di guidare il business nel raggiungimento degli obiettivi sociali, ambientali ed economici del Mid Term Management Plan di Hitachi per il 2024.

“Sono orgoglioso di tornare in Hitachi Rail in questo momento così entusiasmante”, ha dichiarato Marino. “La leadership di Andrew [Barr] in Hitachi Rail è cresciuta considerevolmente negli ultimi anni e la roadmap stabilita nel piano di gestione a medio termine è altrettanto entusiasmante. Mi impegno a garantire che rimarremo concentrati sul servire i nostri clienti e la società, guidando i nostri team verso soluzioni più ecologiche e più digitali e portando a termine con successo l’acquisizione pianificata dell’attività di Thales Ground Transportation Systems (GTS)”. In questo momento, infatti, Hitachi sta perfezionando l’acquisizione del  Ground Transportation Systems di Thales per un valore di un miliardo e 660 milioni di euro, ha  annunciato dalla società nei mesi scorsi.

Nel suo precedente ruolo in Hitachi Rail, Marino aveva guidato l’integrazione di Ansaldo Breda e Ansaldo STS; ha consegnato in Italia l’ETR1000, il treno ad altissima velocità ora operativo in Spagna e Francia, e “ha assicurato l’eccellenza operativa presso lo stabilimento Hitachi Rail di Newton Aycliffe nel nord-est dell’Inghilterra”, dicono da Hitachi Rail.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.