fbpx

Enel, nel 2018 crescono ricavi. Starace: risultati eccellenti

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Enel chiude un 2018 positivo, con ricavi in aumento dell’1,3% a 75,6 miliardi di euro, un Ebitda ordinario a 16,2 miliardi di euro (+3,8%) e un Ebitda a 16,3 miliardi di euro (+3,8%). L’indebitamento sale del 9,9% rispetto a fine 2017, a 41,1 miliardi di euro. Lo comunica il gruppo elettrico nei dati preliminari. “Abbiamo chiuso il 2018 registrando eccellenti risultati, che ci hanno permesso di centrare il nostro target di Ebitda per l’anno”, commenta l’Ad Francesco Starace.

L’aumento dei ricavi di un miliardo di euro, spiega l’Enel, è riconducibile a un incremento delle vendite di energia elettrica da fonti rinnovabili in Italia, Spagna e Sud America, ma soprattutto alla variazioni di perimetro per le acquisizioni a giugno 2018 di Enel Distribuição São Paulo in Brasile e ad agosto 2017 di Enel X North America. “Tali effetti positivi hanno più che compensato lo sfavorevole andamento dei tassi di cambio, dovuto principalmente al deprezzamento delle valute in Sud America”, scrive Enel.

Proprio le acquisizioni, tuttavia, hanno messo l’acceleratore all’indebitamento il cui aumento è “riconducibile principalmente all’acquisizione di Enel Distribuição São Paulo, all’offerta pubblica di acquisto sulla totalità delle azioni della controllata Enel Generación Chile detenute da soci di minoranza, al pagamento dei dividendi relativi all’esercizio 2017, agli investimenti del periodo e all’effetto cambi negativo”.

La società segnala, inoltre, che i ricavi dell’esercizio 2018 includono i proventi derivanti dalla vendita, attraverso il modello Build, Sell and Operate (BSO), dell’80% del capitale di otto società-progetto in Messico e dalla cessione della partecipazione in EF Solare Italia, nonché dall’indennizzo relativo alla vendita della partecipazione in Enel Rete Gas.

L’aumento dell’ebitda ordinario si deve soprattutto al miglior margine registrato dal business delle rinnovabili in Italia, Spagna e Sud America e dal mercato libero in Italia, cui si aggiunge l’effetto dell’acquisizione di Enel Distribuição São Paulo.

Nel corso del 2018, il Gruppo Enel ha prodotto complessivamente 250,3 TWh di elettricità, sostanzialmente stabile sul 2017, ha distribuito sulle proprie reti 485,4 TWh (460,7 TWh nel 2017) ed ha venduto 295,4 TWh (284,8 TWh nel 2017). In particolare, nel corso del 2018 all’estero il Gruppo Enel ha prodotto 197,1 TWh di elettricità (196,4 TWh nel 2017), ha distribuito 257,7 TWh (232,2 TWh nel 2017) ed ha venduto 191,1 TWh (181,6 TWh nel 2017).

Leggi anche