6 Marzo 2019

E-commerce, Roma ha più imprese di tutti

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Con 1765 attività, Roma è la prima provincia italiana per numero di imprese che effettuano vendite on line. Il podio è completato dalle 1.662 imprese di Milano e dalle 1.489 di Napoli. I dati arrivano da elaborazioni di Infocamere e Unioncamere. Sono infatti 1.765 le imprese romane che, a fine 2018, risultavano registrate nella categoria merceologica “Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotti effettuato via internet”.

Roma, Milano e Napoli sono le uniche tre province a superare la soglia delle mille imprese di commercio on line (la quarta è Torino con 829 imprese). Dieci anni fa, nel 2009, le imprese romane di e-commerce erano 607: a oggi il numero è quindi sostanzialmente triplicato. Di rilievo è il fatto che per il 56,7% si tratti di imprese individuali (52,8%) o di società di persone (3,9%), a indicare come i canali di commercio elettronico possano costituire un veicolo di crescita anche per le realtà di minore dimensione e porre un argine alle crescenti difficoltà del commercio tradizionale.

Superiori alla media italiana sono, poi, a Roma le imprese del commercio operanti nella vendita al dettaglio su internet a conduzione femminile (522, pari al 29,6% del totale, contro il 25,9% del dato nazionale) e straniera (195, pari all’11% del totale, contro il 9,7% del dato nazionale). Le imprese giovanili di e-commerce, al 31 dicembre 2018, erano 376 pari al 21,3% del totale (26% a livello nazionale).

“Oggi il nostro sistema imprenditoriale – spiega Lorenzo Tagliavanti, Presidente della Camera di Commercio di Roma – ha davanti a sé una sfida cruciale per la propria sopravvivenza che è quella dell’innovazione. Le strade sono due: restare fermi e perdere gradualmente terreno in termini di competitività oppure cogliere le opportunità offerte dalle nuove tecnologie, dal digitale, per ripensare le proprie modalità di produzione e riscoprirsi più efficienti e produttivi. Questa sfida è cogente per migliaia di imprese del nostro territorio, messe a dura prova da lunghi anni di crisi economica. Il fatto che Roma sia la prima provincia italiana per numero di imprese che vendono on line è positivo, ma la strada è ancora lunga e tortuosa. Le Istituzioni – e la Camera di Commercio sta facendo la sua parte con investimenti e formazione mirata – hanno il dovere di sostenere questa trasformazione che, specie per le micro e piccole imprese, può rivelarsi quanto mai difficile”.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.

FORTUNE Biogen_LupoRaccontaSMA_300x250