fbpx

Alitalia, il piano di Fs “prima di Pasqua”

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Come già era stato anticipato da alcune fonti, il piano industriale di Fs per Alitalia arriverà “sicuramente prima di Pasqua”. Lo ha detto l‘Ad di Fs Gianfranco Battisti a margine della Conferenza nazionale del Trasporto aereo. Rispetto alla data preventivata del 31 marzo, “è possibile” uno slittamento “di qualche giorno, ma sicuramente prima di Pasqua lo presenteremo”, ha detto Battisti.

A rassicurare sui tempi di presentazione del piano anche il sottosegretario ai trasporti e infrastrutture Armando Siri: “non so se ci sarà uno slittamento, ma se anche ci fosse una piccola finestra non sarà certo un tempo lungo. Se c’è bisogno di qualche giorno in più per fare bene le cose non muore nessuno. L’importante è che le cose rimangano in piedi”. L’uscita di EasyJet dalla partita per Alitalia “non è rilevante”, ha aggiunto Siri, sottolineando come sia “importante coinvolgere operatori industriali ma non a qualunque condizione. Le condizioni devono essere quelle utili allo sviluppo e alla crescita”. Parlando del dossier “caldo” di Alitalia, Siri ha detto: “speriamo che si raffreddi e si consolidi come tutte le cose calde. Ce la faremo, siamo ottimisti”.

Anche il ministro ai trasporti Danilo Toninelli si è detto convinto, ieri, che l’uscita di Easyjet “non complica i piani” per il salvataggio di Alitalia, mentre sempre ieri Lorenzo Lagorio, country manager Easyjet Italia -a margine della presentazione di un nuovo Airbus a Napoli – ha fornito qualche dettaglio sull’uscita della compagnia dalla partita con Fs e Delta: “abbiamo sempre detto che un accordo si sarebbe raggiunto se fosse stato operativamente, commercialmente e strategicamente fattibile. Purtroppo nonostante tutti gli sforzi non siamo riusciti a trovare un accordo che soddisfacesse queste condizioni”.

Leggi anche