fbpx

Servizio su misura per il turista

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Albergo, tuffo nelle bellezze di Napoli e ritorno. Con un clic. Un tour turistico personalizzato su scooter per godersi, a meno di cento euro, una corsa tra le bellezze del capoluogo campano e della Costiera Sorrentina. Il Parco Virgiliano, Nisida, niente taxi, bus o metro e il rischio di inciampare nel flusso di turisti, specie nei periodi festivi: squarci, pizzichi di panorama da vedute sconosciute su due ruote con Private Scooter in Naples, che propone visite guidate ritagliate su esigenze e gusto del cliente a un prezzo determinato. Per una declinazione diversa di una delle città più belle del mondo.

Si accede al servizio attraverso piattaforme come Like A Local (su iOs e Android), una startup che trattiene il 20% del ticket del cliente, tra tasse e commissione che propone esperienze turistiche a Roma, Milano, Torino, Venezia.

A Pasqua ho ricevuto centinaia di prenotazioni, l’idea è arrivata vedendo tanti turisti che affollano le vie del centro storico, che imparano a conoscere Napoli e le sue bellezze da un unico punto di vista, senza avere la possibilità di conoscere una delle città più belle del mondo nei suoi dettagli. Senza dimenticare che Napoli, a differenza di altre metropoli, consente di sfruttare i parcheggi gratis per gli scooter, un fattore che rende possibile l’attività dal punto di vista economico – spiega Andrea Pompeo, l’ideatore di Private Scooter in Naples”. Tre ore e 30 minuti sullo scooter, 99 euro il costo, che può variare il base al periodo stagionale. La tratta prevede il via dal Castel dell’Ovo, sul Lungomare di Napoli, poi in salita, aria nei capelli e il profumo del mare, verso il Virgiliano, uno dei polmoni della città. Fino all’ingresso nei Decumani, nel dedalo che custodisce i segreti architettonici di Napoli della fine del VI secolo avanti Cristo. Poi, a fine corsa, offerti pizza e caffè.

“Il punto di partenza è la pagina Facebook, dove raccolgo sensazioni, indicazioni ed eventuali segnalazioni. I clienti provengono principalmente dal Regno Unito, che è più avvezzo a questo tipo di turismo ritagliato sui gusti e sui tempi dei clienti, ma anche dagli Stati Uniti”, aggiunge l’ideatore di Private Scooter in Naples che progetta il passo successivo, ovvero una piattaforma “da cui il turista esce con un pacchetto completo per la sua vacanza, da un bouquet di alberghi, b&b a offerte per percorsi su gommoni, scooter, barche”.

Leggi anche