ExoMars 2020, passa dall’Italia l’esplorazione di Marte

exomars 2020 marte spazio
Aboca banner articolo
Teva banner articolo

Di Barbara Beccaria – Sarà in Italia, negli stabilimenti Altec di Torino, il centro di controllo della missione ExoMars 2020, che porterà su Marte il Rover Rosalind (dal nome di Rosalind Franklin, la chimica che scoprì la struttura del Dna) sul quale sarà montata una trivella capace di andare ad una profondità mai raggiunta, oltre due metri. Da Torino, facendo ponte con la base in Germania dell’Esoc (European Space Operations Center) a Darmstadt, partiranno e torneranno le comunicazioni con Rosalind e con la sofisticata trivella costruita anch’essa a Torino, da Leonardo.

La trivella, tramite uno speciale sistema di ‘trapani’ preleverà materiali dal suolo per elaborarli in un laboratorio ad essa connesso e riconsegnare i dati a Torino. Il centro si chiama Rover Operations e Control Center (Rocc) ed è stato inaugurato oggi, presenti la sindaca di Torino Chiara Appendino, e i vertici di Altec, Tales Alenia Space, Esa e Italian Space Agency. Si tratta della seconda fase di ExoMars, il programma europeo per l’esplorazione del Pianeta Rosso, dopo quella del 2016 che portò nell’orbita marziana l’orbiter Tgo che servirà anche di supporto a ExoMars 2020.

Il Rover verrà lanciato nel luglio 2020 e il suo arrivo su Marte è previsto circa otto mesi dopo, nel marzo 2021. L’Italia, con l’Asi, ha coperto oltre il 35% degli investimenti dell’intera missione Exomars 2020, alla quale partecipano circa 100 aziende europee. “La missione ExoMars è il compendio della capacità tecnologica italiana messa in campo in questi anni – commenta Giorgio Saccoccia, presidente di Asi – e il centro di controllo realizzato alla Altec di Torino rappresenta la punta più alta delle competenze della comunità scientifica e della nostra industria spaziale. Attraverso il Rocc, l’Europa avrà una grande opportunità di gestire le attività del Rover su Marte per pianificare e verificare gli spostamenti sulla superficie marziana, alla ricerca delle zone più idonee per gli obiettivi della missione. Il Rocc – aggiunge – sarà fondamentale per il successo del Rover di ExoMars 2020 e per Asi, questo sarà il primo passo per candidare la struttura verso prossime missioni per lo studio di Marte, ma anche di altri corpi celesti. Abbiamo investito in questo perché crediamo che sia elemento fondamentale per il futuro dell’esplorazione robotica dell’Universo”.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.