Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement
aimaa

Clima, fissare regole su mercati carbonio è la vera sfida

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Fissare le regole sui mercati del carbonio. Questa la vera sfida che i Paesi stanno tentando – per la terza volta – di portare a termine. Secondo gli esperti sarà una delle contrattazioni politiche più difficili durante la Cop25 che è in corso a Madrid. Ma non solo. Perché i temi caldi sul tavolo delle contrattazioni sono tanti: dal rafforzamento degli impegni dei piani climatici (Ndc-Nationally Determined Contributions) per tagliare la CO2, al raggiungimento di un accordo su come aiutare i Paesi vulnerabili a far fronte agli impatti climatici a cui non possono adattarsi (‘Perdite e danni’), fino alla decisione su come utilizzare le raccomandazioni contenute negli ultimi rapporti su agricoltura e oceani del gruppo intergovernativo degli scienziati per i cambiamenti climatici(Ipcc).

Ora ‘Mercati del carbonio’ si tratta di decidere i criteri dello scambio di ‘compensazioni’ utilizzate dai Paesi e dalle grandi imprese. È un gioco di equilibri complesso considerando i grandi inquinatori Cina, India o Brasile. L’aumento dei costi delle perdite e dei danni legati agli eventi climatici estremi spinge i Paesi vulnerabili colpiti a chiedere che l’organismo delle Nazioni Unite che governa la questione – Meccanismo Internazionale di Varsavia (Wim) – abbia accesso al sostegno finanziario per poter chiedere risarcimenti.

I governi devono rivederlo assieme alla governance. Gli ultimi due rapporti dell’Ipcc sugli impatti del clima sulla terra e su oceani e criosfera, che indicano al mondo l’urgenza di dimezzare le emissioni tra il 2020 e il 2030. A Madrid si deciderà come utilizzare le raccomandazioni degli scienziati. I delegati della Cop discuteranno anche il futuro dell’action agenda (l’unico modo in cui ad esempio le aziende, le città e le regioni possono impegnarsi formalmente con i Paesi dell’Unfcc) e il futuro delle ‘Misure di risposta’, che riguardano i Paesi e le comunità svantaggiate dal passaggio a un’economia a basse emissioni di carbonio.

Finanza Agevolata
Innova Finance
dhl

Leggi anche

dhl
anima 2
data factor

I più letti