Advertisement

11 Dicembre 2019

Open innovation, Enel vince il premio come azienda più attiva con le startup

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Enel si è aggiudicata il premio 2019 Corporate Startup Stars Award come azienda più attiva nell’Open Innovation in Europa. Nello specifico, Enel guida la Top 12 tra le Startup Europe Partnership (SEP) della Commissione europea, una classifica di grandi aziende che producono risultati concreti in termini di collaborazione con le startup. SEP ha valutato oltre 50 società europee, dichiarando vincitrice Enel per i suoi risultati in tutto il mondo. L’azienda si è inoltre aggiudicata il premio 2019 Corporate Startup Procurement Award in virtù dei suoi eccellenti rapporti, in tema di acquisti, con le startup più innovative.  

 

“Questi riconoscimenti confermano ancora una volta la nostra leadership nell’innovazione,” ha dichiarato Francesco Starace, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Enel. “Già nel 2015 abbiamo definito il nostro approccio all’Open Innovation, abbinando innovazione e sostenibilità in quella che all’epoca sembrava una combinazione alquanto singolare. Il risultato è stato un fenomenale effetto sinergico che ha generato valore per noi e per i nostri stakeholder, comprese le startup e le comunità intorno a noi. Per il futuro, puntiamo a incrementare ancora i nostri sforzi nell’innovazione aperta per trasformare Enel in un’azienda totalmente digitale e platform-based, con l’obiettivo finale di massimizzare il valore generato dalla transizione energetica e dall’elettrificazione dei consumi.”

 

Enel ha dato vita a una rete globale di 10 Innovation Hub in Brasile (Rio de Janeiro), Cile (Santiago), Israele (Tel Aviv), Italia (Milano, Catania, Pisa), Russia (Mosca), Spagna (Madrid), e Stati Uniti (Boston, San Francisco), per individuare startup che presentano significative potenzialità in termini di tecnologie e modelli di business rilevanti per l’attività di Enel. Dal 2015, quando Enel ha impostato il suo approccio di “Open Innovation”, utilizzando l’innovazione proveniente da fonti esterne, la Società ha ricevuto circa 10mila proposte di collaborazione, 6500 delle quali da startup, realizzando un totale di circa 650 progetti, dei quali circa 250 provenienti da startup. Grazie a Enel, oltre 50 startup sono cresciute fino a raggiungere dimensioni globali. Tra i principali settori in cui l’azienda collabora con startup vi sono lo storage, i big data, l’energy management, la smart home, la mobilità elettrica, IoT, la manutenzione predittiva, l’intelligenza artificiale, le tecnologie smart e la robotica. 

Le società che hanno ricevuto un riconoscimento SEP Corporate Startup Stars sono quelle che hanno saputo stabilire le partnership di maggior successo e con maggiori benefici reciproci con le startup, mediante procurement, licenze, partnership, acceleratori, investimenti diretti, acquisizioni o altri programmi specifici. Tra gli altri premi presentati durante l’evento, oltre al Corporate Startup Procurement, vinto anch’esso da Enel, vi sono il Corporate Startup Accelerator Award, il Corporate Startup M&A Award, il Corporate Startup Investment Award, l’Innovative Programme Award e il Best New Entrant Award.

I SEP Scaleup Summit sono incontri esclusivi tra imprese, organizzati da Mind the Bridge, una società globale di consulenza per l’innovazione, che si svolgono presso le sedi delle principali borse europee, dove gruppi e investitori internazionali possono incontrare delle scaleup, ovvero imprese innovative che hanno già sviluppato i propri prodotti e/o servizi, che già operano sul mercato e che puntano ad espandersi. Alberto Onetti, presidente di Mind the Bridge e coordinatore di SEP, ha dichiarato: “La commissione giudicatrice ha veramente apprezzato l’impatto sostanziale che Enel sta avendo sugli ecosistemi globali di startup, in particolare in Europa. Enel sta concretamente aiutando diverse startup internazionali a crescere di dimensione e ad accedere ai mercati internazionali. La nostra ricerca conferma che le startup hanno bisogno di buoni partner commerciali per trasformarsi in scaleup. Come diciamo spesso: un euro in procurement vale più di centinaia di euro di finanziamenti”.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.