L’armadio a ozono di Carlo Ratti toglie i virus dagli abiti

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
pura-case
Enel 2022

Per disegnare la nuova normalità servono grandi idee e la capacità di vedere il futuro. È ciò che stanno facendo creativi e designer in tutto il mondo per adattare le nostre abitudini quotidiane all’Era post-epidemia, un tempo in cui stiamo faticosamente tornando a uscire, viaggiare, entrare in contatto con altre persone. La “normalità” è tornata, ma non sarà mai uguale a prima.

 

Lo studio di design di Carlo Ratti (CRA), attualmente a capo del MIT Senseable City Lab, ha ideato un guardaroba portatile in grado di purificare attraverso l’ozono gli abiti al suo interno. L’armadio – che è in realtà una cabina che si trasporta con facilità – può rimuovere batteri e virus da tutti i tipi di vestiti ed è pensato per la vita domestica e per gli uffici.

 

Il guardaroba si chiama Pura-Case ed è stato commissionato allo studio di Carlo Ratti da Scribit, la startup italiana di cui CRA è partner, che ha sviluppato un robot che scrive e disegna su qualsiasi parete anche in verticale (nominata Best Inventions of the Year dal magazine Time nel 2019). Scribit ha recentemente riconvertito parte della sua produzione per rispondere all’emergenza coronavirus, nella ricerca di progetti che possano avere un positivo impatto sociale. Ora sta puntando su Pura-Case, che con un sistema ad ozono può sanificare non solo gli abiti al suo interno, ma anche accessori e oggetti, in un ciclo che dura circa un’ora. Per avviare la produzione di Pura-Case sta per essere lanciata una raccolta fondi sulla piattaforma Kickstarter (data di lancio, 9 giugno). L’idea è quella di produrre un oggetto che sia per tutti, dal prezzo contenuto (100-200 euro).

 

“Dal momento che il mondo intero si sta adeguando a una nuova normalità in termini di sanità e igiene, Pura-Case vuole promuovere un alto standard di sanificazione assumendo un ruolo chiave anche nel rapporto che abbiamo con l’ambiente” ha detto Carlo Ratti. “Pura-Case è un’alternativa ai grandi dispositivi di sanificazione attualmente in uso negli ospedali e può giocare un ruolo vitale nel mondo post-pandemia negli anni a venire, man mano che riprenderemo la nostra vita sociale”.

 

Usarlo è molto semplice. Contiene fino a quattro grucce per abiti e si chiude con una cerniera. Così si avvia il ciclo di pulizia, che rimuoverà batteri e odori, e che si può monitorare da un controller o dall’app. Il prototipo di Pura-Case è stato sviluppato nella sede di Scribit a Torino.

pura case

Leggi anche

BITPANDA
INFRATEL

Ultim'ora

Fortune Italia
ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.

Fortune Italia