Advertisement

8 Luglio 2020

Il contratto da record di Patrick Mahomes

Nicola Sellitti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Ecco Mister (mezzo) miliardo. Lo sport professionistico americano per ora non conosce l’impatto del Covid-19 su conti, stipendi e fatturati delle franchigie. Da qualche ora Patrick Mahomes, lanciatore-fuoriclasse dei Kansas City Chiefs, eletto miglior giocatore dell’ultima edizione del Super Bowl, ha firmato un’estensione contrattuale da 45 milioni di dollari annui. Accordo che vale per dieci anni. E con gli extra, i bonus tanto famosi nel calcio europeo, l’ingaggio annuale di Mahomes si arrampica fino a 53 milioni di dollari annui, in totale 530, di gran lunga – per durata e cifre – l’intesa più ricca di sempre per un atleta di uno sport a squadre.

 

 

Oltre 97 dollari al minuto, è uno di quegli accordi che con ogni probabilità fisserà più in alto i paletti nel rapporto tra società sportive e atleti, mettendosi alle spalle l’incredibile contratto che lega James Harden agli Houston Rockets per 42,7 mln di dollari l’anno. Anche perché rappresenta il rilancio del football americano, coinvolto da una crisi al ribasso per il rischio infortuni alla testa per gli atleti a causa dei contatti violenti, rispetto al basket Nba e anche rispetto al baseball (Major League Baseball), che invece assicura introiti ricchi anche per il basso rischio di problemi fisici per i giocatori.

 

 

L’accordo di Mahomes batte infatti Mike Trout, 426 milioni di dollari in 12 anni dai Los Angeles Angels. Alle sue spalle ci sono altri campioni/paperoni, da Kevin Durant (41 mln di dollari l’anno dai Brooklyn Nets, Nba) a Lebron James, a quota 38,3 mln di dollari annui dai Los Angeles Lakers. L’ultimo ostacolo per Mahomes è il fenomeno del calcio mondiale da ormai oltre un decennio, Leo Messi, il numero dieci del Barcellona che guadagna 54 milioni di euro annui.

 

 

Ma il contratto della Pulce argentina è in scadenza, a giugno 2021 e a 33 anni compiuti potrebbe essere costretto a sottoscrivere un accordo al ribasso, con il Barcellona ma anche in un’altra squadra europea, tra Paris Saint Germain, Manchester City (che però potrebbe restar fuori dalle Coppe per due anni per violazione del Fair Play Finanziario) o Chelsea.

 

 

Ecco quindi che il contratto di Mahomes supera le altre stelle del football europeo, che pure sono strapagate, in attesa di pesare l’effetto del Covid-19 sui bilanci delle società, che ha già portato a una rivisitazione verso il basso degli emolumenti degli atleti. Cristiano Ronaldo (31 mln di euro annui) alla Juventus sembra quasi sottopagato, così come Neymar al Psg (37 milioni di euro), mentre Kylian Mbappè, sempre al Psg, potrebbe arrampicarsi ai livelli di Mahomes, con una trattativa aperta da 60 milioni di euro.

 

patrick mahomes
epaselect epa08196283 Kansas City Chiefs quarterback and Super Bowl MVP Patrick Mahomes (L) and teammates celebrate during the parade celebration in front of Union Station in Kansas City, Missouri, USA, 05 February 2020. The Kansas City Chiefs beat the San Francisco 49ers in Super Bowl LIV at the Hard Rock Stadium in Miami Gardens, Florida, USA on 02 February 2020. EPA/ED ZURGA

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.