Biden fa causa a Google per la posizione dominante nella pubblicità online

Fortune Italia - Google
Teva banner articolo
Teva banner articolo

L’amministrazione Biden presenterà nelle prossime ore una denuncia nei confronti di Google per la posizione dominante nella pubblicità online. Lo riporta il sito americano Bloomberg News, che cita persone a conoscenza dei fatti. La causa dovrebbe essere presentata dal dipartimento Giustizia e sarebbe la seconda legata all’antitrust nei confronti del gigante tech.

Il dipartimento aveva già denunciato Google nel 2020 per il suo monopolio nella ricerca. Questo processo comincerà a settembre. La denuncia, che dovrebbe essere presentata ufficialmente nelle prossime ore, punta a fare luce sulla gestione della pubblicità di Google, che ricava dalle inserzioni l’80 per cento dei suoi ricavi.

In particolare, è quella legata all’uso di quotidiani, siti web e altre testate, in un processo che, secondo alcuni editori, non appare trasparente e non si capisce quanto dei soldi degli inserzionisti vanno a Google e quanti alle testate.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.