Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement
Chiesi banner

Biden punta tutto sulla parola ‘unità’

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

C’è una parola che ricorre con insistenza nel discorso di insediamento di Joe Biden. Il neo Presidente degli Stati Uniti la usa per segnare una netta cesura con il suo predecessore Donald Trump, che non cita mai: unità. “Dobbiamo avere fede nella democrazia, serve unità”. Poi, “unitevi a me in questa causa comune”. E, ancora, “senza unità, non c’è progresso, ma solo rabbia e caos”. L’unità, per un Presidente che vuole essere “il Presidente di tutti gli americani”, rappresenta la discontinuità. “Cancelliamo quello che non va, evitiamo la violenza”, “non abbiamo bisogno della guerra e delle armi”. Un messaggio che vale guardando all’interno, “Combatteremo il suprematismo bianco, è il nostro terrorismo domestico”, e all’esterno: “Abbracciamo le altre culture e creiamo noi la cultura che vogliamo”. L’America, scandisce Biden, “è migliore di quello che abbiamo visto”. Unità, rifiuto della violenza, e verità: “Dobbiamo sconfiggere le menzogne e dire la verità”. Ancora, rispetto della diversità. Quando cita la vicepresidente Kamala Harris dice: “Abbiamo una vicepresidente donna, di origine giamaicana/indiana, non dite che non è un cambiamento”. La sintesi è nella democrazia: “Difenderò la democrazia e l’America, vi darò quello che serve, servendo gli Stati Uniti”.

Leggi anche

roma 1
milano 1
genova
bologna
roma 2
milano 2
torino
misto 1
roma 3
milano 3
misto 2
roma 4
milano 4
misto
bari
UCB
Gilead
Baglioni
ibsa
jefferson
Masmec
fujifilm

I più letti