WBF

I social network ‘ringraziano’ la pandemia

Aboca banner articolo

La pandemia, le palestre chiuse come cinema e teatri, il tempo libero in casa. Le piattaforme dei social network più conosciute ‘ringraziano’ il Covid-19 che sta procurando sempre più utenti. E Facebook si conferma la piazza virtuale preferita a livello mondiale. Secondo l’analisi Digital 2021 Global Overview Report, prodotto dalle Nazioni Unite con la collaborazione di una decina di istituti di ricerca e market data, la creatura di Mark Zuckerberg conta su circa 2,7 miliardi di utenti mensili, dati aggiornati a gennaio 2021, con l’incremento del 25% dei contatti tra gli over 65.

Alle spalle di Facebook e oltre quota due miliardi di utenti al mese c’è YouTube (2,3 miliardi) e anche Whatsapp (due miliardi), nonostante le recenti controversie riguardo l’informativa sulla privacy che hanno dato fiato ad altre piattaforme di messaggistica come Telegram e Signal. Nella top ten dei social più cliccati, al quarto posto c’è Messanger (1,3 miliardi di utenti mensili), poi Instagram (1,22 mld) e We Chat (1,21 mld). E scala posizioni, anche se ampiamente sotto il miliardo di utenti a gennaio, anche TikTok (689 milioni). Nelle posizioni di rincalzo trovano una casella Telegram (500 milioni), Snapchat e Pinterest e ancora più dietro Twitter (353 milioni di utenti). L’analisi digital dell’Onu si sofferma sulla crescita (13%) degli utenti che utilizzano le piattaforme dei social network, 490 milioni in più negli ultimi due mesi, per un totale complessivo di 4,2 miliardi di persone (il 53% della popolazione mondiale), con i filippini che si segnalano tra gli addicted ai clic in media (4,15 ore al giorno), 30 minuti in più dei colombiani e i giapponesi fanalino di coda (51 minuti al giorno).

Ma lo studio rivela anche che gli utenti trascorrono sui social solo la metà del tempo complessivo in cui sono connessi a Internet. La durata media quotidiana è di quasi sette ore (6,54, nove su dieci vi accedono attraverso uno smartphone), con l’Italia leggermente sotto media (6,22 ore) e con i filippini connessi oltre 11 ore, davanti a colombiani, brasiliani e sudafricani. Sono 4,66 miliardi di persone a livello mondiale che hanno utilizzato Internet a gennaio 2021, con un aumento di 316 milioni (il 7,3%) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. C’entra ovviamente il Covid-19, la ricerca di dati, notizie, dai tamponi ai vaccini alle disposizioni su distanziamenti, scuole, ristoranti, locali aperti o chiusi. Il tasso di penetrazione di Internet nel mondo è attualmente al 59,5%.

L’analisi promossa dall’Onu si allarga anche al segmento mobile: 5,22 miliardi di persona utilizzano un cellulare, il 66,6% della popolazione mondiale. Il numero di utenti mobili è cresciuto dell’1,8% (93 milioni) da gennaio dello scorso anno, mentre il numero totale di connessioni mobili è aumentato di 72 milioni (poco meno dell’1%), per un totale di otto miliardi all’inizio del 2021.

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.