WBF

Nel dl Sostegni bis doppio binario per i ristori

next generation eu palazzo chigi
Aboca banner articolo

L’approdo in Consiglio dei ministri è atteso per questa settimana, probabilmente giovedì. Ma intanto continua a circolare la bozza del cosiddetto decreto Sostegni bis (o decreto imprese che dir si voglia) per il quale il Parlamento ha già autorizzato uno scostamento di bilancio di 40 miliardi.

Rispetto al passato resta fissa la decisione di assegnare i ristori in base al criterio del calo del fatturato. La novità è la possibilità di scegliere tra due periodi di riferimento. I nuovi contributi a fondo perduto, con circa 14 miliardi a disposizione, si potranno basare o sul confronto tra il 2019 e il 2020 (in questo caso il contributo sarà uguale a quello in via di erogazione e arriverà in automatico a chi già ha fatto domanda), oppure si potrà fare riferimento al periodo 1 aprile 2020-31 marzo 2021 rispetto allo stesso periodo 2019-2020.

Altra novità riguarda poi lo smart working, o più correttamente home working, del settore privato che viene prolungato fino al 30 settembre.

Inoltre, per le imprese, oltre ai ristori, è previsto anche uno sgravio sugli affitti per altri cinque mesi e si stabilisce l’esonero del versamento del Canone Rai nel 2021 per bar, pub e ristoranti. Sarà poi esteso il reddito di emergenza per altri due mesi, a giugno e luglio.

Come annunciato in Parlamento dal premier, Mario Draghi, è inserita nel decreto una misura a sostegno dei giovani che vogliano acquistare la prima casa. Si prevede, infatti, che avranno accesso “con priorità” al Fondo di garanzia sui mutui tutti gli under 36.

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.