Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement
Innova Banner News

Italian angels for growth e Angels4women a sostegno delle donne imprenditrici

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
donne business angel

Il divario tra imprenditori donne e uomini quando si tratta della capacità di raccogliere fondi per le proprie startup è ancora molto significativo. Disparità che la pandemia da Covid-19 minaccia di aumentare ulteriormente.

Per questo Italian angels for growth, network di business angel italiani che investe tempo e capitali per la crescita delle startup e Angels4women, associazione di business angel focalizzata su investimenti early stage in startup a leadership femminile, promossa da Axa Italia e da Impact Hub società benefit, hanno sottoscritto un accordo per incentivare la partecipazione di soci e socie a entrambi i network.

Come evidenziato dal rapporto The State of European Tech 2020 (Atomico), il 2020 mostra piccoli segni di cambiamento in positivo sugli investimenti early stage raccolti da sole donne. La quota di team tutti al femminile, in grado di chiudere round sotto i 10 mln, tocca il 6,3% rispetto al 5,9% del 2019. Un flebile aumento di percentuale caratterizza anche i round 10-20 mln e 20-50 mln che nel 2020 crescono al 3,4% e 2,3% rispetto al 2,4% e 1,5% del 2019. Ma le cifre diventano desolanti per quanto riguarda round da cifre maggiori. Nessun team di sole donne ha capitalizzato più di 50 mln per la propria startup.

In Europa, la quota di round raccolti da founder con diversità di genere varia da paese a paese. Guardando la distribuzione totale dei round chiusi dal 2016, colpisce che i paesi del Sud Europa come Portogallo, Italia e Spagna stiano ottenendo risultati migliori in termini di diversità di genere rispetto ad altri paesi del Nord Europa, come la Danimarca e i Paesi Bassi. Risultati che occorre sostenere con azioni concrete facendo leva sul talento e sulle capacità di innovazione per avere un impatto positivo sulla società.

Antonio Leone, presidente di Italian angels for growth si è mostrato soddisfatto per l’accordo, per poi aggiungere che “grazie a questa partnership cercheremo di ridurre il gap in tema di diversity anche all’interno della comunità di investitori, per far crescere la percentuale di business angel donne, stabile all’11% come emerso dal Venture Capital Monitor 2020”.

“L’accordo tra Iag eA4w pensiamo sia fondamentale, poiché rappresenta una partnership tra gruppi di business angel che dimostrano in modo fattivo l’importanza di fare sistema e di investire in imprenditoria femminile, un settore ancora troppo sottorappresentato”, dichiara Lorenza Morandini, managing director e membro del consiglio direttivo di Angels4women.

L’accordo risponde anche all’esigenza dei business angels di essere esposti a un maggior numero di proposte d’investimento, a volte molto diverse tra loro, in modo tale da professionalizzare sempre più la loro attività come investitori.

Finanza Agevolata
Innova Finance
box amgen

Leggi anche

box amgen
Milteny Banner 1
Milteny Banner 2

I più letti