WBF

Quanto è giovane il Pnrr

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Enel 2022

Nel Pnrr non esiste una missione esplicitamente dedicata ai giovani, si è scelto invece di identificare le misure di sostegno alle nuove generazioni come un obiettivo trasversale. Per il periodo 2024-2026 si prevede un incremento dell’occupazione giovanile del 3,2%. Ma, dalle politiche attive alla formazione, le risorse sono sufficienti?

La versione completa di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di ottobre 2021.

 

SE CI SI PRENDE la briga di fare un piccolo calcolo, si scopre che su 269 pagine del Pnrr la parola “giovani” è scritta (solo) 122 volte. Eppure, in più occasioni il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha ripetuto il concetto con cui ha presentato il Piano nazionale di ripresa e resilienza alle Camere: “È un investimento sul futuro e sulle nuove generazioni”.

 

Delle sei missioni in cui è suddiviso, nessuna è specificamente dedicata ai giovani, come invece ha scelto di fare per esempio la Francia. Vengono però identificati come una “priorità trasversale” e questo vuol dire che le misure pensate per perseguire quella che viene definita “la parità generazionale” sono sparse in tutto il documento.

 

Per questa stessa ragione, non esiste una stima definitiva delle risorse previste, anche perché agli interventi diretti si sommano quelli indiretti. Di certo, le misure sono in prevalenza rivolte a promuovere una maggiore partecipazione nel mercato del lavoro. Come emerge dai dati Istat, infatti, sono proprio i giovani e le donne le categorie più colpite dalla crisi determinata dalla pandemia.

 

In particolare, tra febbraio 2020 e lo stesso mese di quest’anno, l’occupazione è diminuita soprattutto nella fascia d’età 25-34 anni (-3%) e in quella 15-24 anni (-2,7%).

 

Un dato che va ad aggravare un pregresso già pesante, come riporta il ‘White paper restart generation’ prodotto da The Adecco Group: il tasso di occupazione giovanile (15-24 anni) era del 18,5% nel 2019, ancora ampiamente sotto il 24,2% di fine 2007.

 

La versione completa di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di ottobre 2021. Ci si può abbonare al magazine di Fortune Italia a questo link: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.

WBF

Leggi anche

WBF
A2A

Ultim'ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.