WBF

Una scuola intelligente: intervista a Riccardo Donadon (H-farm)

Aboca banner articolo

La versione completa di questa intervista di Felicia Pelagalli è disponibile sul numero di Fortune Italia di marzo 2022 – Riccardo Donadon è Ceo di H-Farm, l’ormai storico polo di innovazione italiano fondato nel 2005 a Roncade, in provincia di Treviso, alle porte della laguna di Venezia. Il campus occupa una superficie complessiva di 51 ettari. È in grado di ospitare più di 3 mila persone, di cui 2 mila studenti. Con Fortune Italia parla di scuola, educazione, ‘lezioni aumentate’ e compiti corretti con l’intelligenza artificiale.

Qual è la sua visione sul futuro dell’education in un mondo digitale e di sistemi di intelligenza artificiale?

Una formazione sempre più personalizzata e coadiuvata da strumenti digitali. Niente più programmi generici, ognuno sceglie il proprio palinsesto. Contenuti profilati con l’intelligenza artificiale. Il nostro progetto My School produce strumenti con cui gli insegnanti possono confezionare dei summative assessment: test sulle competenze personali di uno studente, che si conformano via via a ciò che dimostra di saper fare. Se uno è molto bravo in matematica e vuole correre, può farlo. Ma se nella stessa classe c’è qualcuno che stenta, l’insegnante potrà valutarlo con un test diverso, strutturato sulle sue competenze e la sua velocità. Così superiamo quella situazione media tipica della scuola tradizionale, dove si chiede a tutti lo stesso apprendimento. Scuola, insegnanti, sistema educativo devono ormai confrontarsi seriamente con la generazione alpha, i loro utenti finali. Sono profondamente diversi. Sono nativi digitali abituati a canali personalizzati, che si tratti di intrattenimento o di informazione. Il concetto di distanza per loro è inesistente, sono abituati alla videochiamata e usano meno i social. Non usano i device in modo bulimico, ma più come strumenti di lavoro o apprendimento. Li vedo molto più attratti dall’andar fuori a correre e a giocare piuttosto che star seduti su una panchina col telefonino. Sarà che qui il posto è molto bello.

E poi?

Più avanti vedo tablet e computer sostituiti da visori per lezioni aumentate. Dopo quelli occlusivi, ci abitueremo a occhiali con trasparenza che ci fanno vedere ciò che abbiamo di fronte e allo stesso tempo i contenuti. Apple uscirà con le sue prime versioni tra la fine di quest’anno e l’anno prossimo, puntando su semplicità e usabilità. Tra qualche anno saranno mainstream.

La versione completa di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di marzo 2022. Ci si può abbonare al magazine di Fortune Italia a questo link: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.

 

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.