CDP3Advertisement
CDP4Advertisement
WBF

Passions, il fascino inedito della Costiera amalfitana

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
passions costiera
Aboca banner articolo

Lungo la Costa d’Amalfi la stagione riparte all’insegna di molte novità, tra nobili ville private e avvicendamenti in cucina. La versione completa di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di maggio 2022.

Due ville seicentesche e una risalente agli anni Cinquanta, immerse tra agrumeti e giardini terrazzati affacciati sul blu intenso del mare che lambisce la costa di Amalfi: il complesso di Villa La Marchesa, nuova dépendance dell’hotel Santa Caterina, inaugura la stagione 2022 dell’albergo della famiglia Gambardella, che dopo aver acquisito la proprietà nel 2018 è riuscita con i lavori di restauro a recuperare e valorizzare la bellezza delle strutture e dell’ambiente che le circonda.

Filo conduttore: il mare, visibile da ognuna delle stanze e suite della villa come dal grande salone che dà sul giardino, cui si affiancano le terrazze e gli altri spazi esterni. E se a disposizione degli ospiti c’è anche una cucina ben attrezzata, una breve passeggiata conduce all’albergo nella villa Liberty circondata da un parco secolare a picco sul mare, dove ci sono anche Spa, piscina, discesa al beach club e il ristorante Glicine, affidato all’executive chef Giuseppe Stanzione.

Porta invece la firma di Andrea Aprea – chef campano da anni di stanza a Milano, dove è in procinto di aprire il ristorante che porta il suo nome all’ultimo piano della Fondazione Luigi Rovati, dopo aver conquistato due stelle Michelin al Vun dell’Hyatt – la nuova veste de Il Faro di Capo d’Orso a Maiori, romantico ristorante affiancato dalle camere del relais Tenuta Solomita, gestito dalla famiglia Ferrara. Nell’armonia cromatica tra il blu di piastrelle e ceramiche e quello del mare su cui affacciano le scenografiche vetrate, lo chef porta la sua cucina contemporanea che coinvolge i sensi unendo gusto e rigore, memoria e ricerca, affidata alla presenza costante di Salvatore Pacifico, mentre in sala ci sono Pio Ferrara e suo figlio Bonny, giovane nome di punta dell’accoglienza e della sommellerie italiana. Tre i percorsi di degustazione, oltre alla carta: Tradizione in progresso, Sapori D’A-mare e Contemporaneità, con ricette inedite e piatti signature come il Risotto al limone.

Altra novità scintillante è quella di Cristoforo Trapani – classe 1988, originario di Piano di Sorrento – che ha lasciato il ristorante Magnolia dell’Hotel Byron di Forte dei Marmi per tornare alla sua terra, al comando delle cucine del lussuoso Belmond Hotel Caruso, ospitato nello storico Palazzo D’Afflitto a Ravello, affascinante base di partenza per perlustrare la Costiera, magari in barca o con un’escursione lungo il Sentiero degli dei. Trapani cura l’intera offerta gastronomica dell’albergo, dalla prima colazione nella terrazza panoramica al fine dining del ristorante Belvedere, fino alla cucina della tradizione campana (dagli scialatielli ai frutti di mare fino alle pizze) del Caruso Pool Grill, davanti alla spettacolare infinity pool.

Al Monastero di Santa Rosa Hotel&Spa – bellissima struttura sospesa tra cielo e mare a Conca dei Marini, ricavata dalla trasformazione di un antico edificio religioso in boutique hotel – a raccogliere il testimone dello chef tedesco Christoph Bob è il salernitano (di Sarno) Alfonso Crescenzo, già alla guida dello stellato Maxi dell’hotel Capo La Gala di Vico Equense (dove arriva il napoletano Eduardo Estatico), con la sua cucina incentrata su territorialità e autenticità. Mentre a Positano la riapertura primaverile del Sirenuse – dove dal 1951 la famiglia Sersale accoglie gli ospiti all’insegna del bien vivre amalfitano – segna il ritorno tanto ai tavoli a lume di candela del ristorante La Sponda, guidato dallo chef Gennaro Russo, quanto ai banconi dei tre bar dell’hotel: l’Aldo’s Bar all’aperto, il Don’t Worry Bar nella saletta interna tra arredi d’antan e arte contemporanea, e il Franco’s bar, rinnovato di recente, dove l’incantevole terrazza indipendente incornicia la drink list firmata dal bartender pavese Mattia Pastori, confermando la collaborazione inaugurata lo scorso anno.

La versione originale di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di maggio 2022. Ci si può abbonare al magazine di Fortune Italia a questo link: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
WBF
A2A

Ultim'ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.