TIM
POSTE header

Raccontare l’Italia senza pregiudizi

editoriale fortune italia
Aboca banner articolo
Aboca banner articolo

L’editoriale del direttore che arriva è come quelle strade che portano all’inferno, lastricate sempre di buone intenzioni. Ve le risparmio, perché l’unica promessa che riesco a fare è quella di dirigere questa rivista prestigiosa con onestà, correttezza e trasparenza.

Vorrei usare queste poche righe per dire “grazie”. Il primo grazie va alle lettrici e ai lettori di Fortune Italia, del sito fortuneita.com e di tutti gli altri eccellenti prodotti editoriali del gruppo come Food&Wine Italia e Lonely Planet Magazine Italia.

Grazie a chi mi ha preceduto. Raccolgo il testimone estendendo il mio grazie a tutti i colleghi che, a vario titolo, hanno permesso a questa rivista di arrivare fin qui, mantenendo una indiscutibile credibilità, forza, capacità di rigenerarsi.

Con molti di questi colleghi, alcuni anche giovanissimi, cercheremo di rinverdire freschezza d’idee e capacità di comprensione di un presente del Belpaese difficile in ogni campo: industria, lavoro, economia, finanza, sostenibilità, salute, energia, ambiente. Lo tsunami Covid e la guerra d’invasione russa in Ucraina negli ultimi due anni hanno messo a dura prova l’Italia e l’Europa. Non hanno fiaccato, però, resilienza, resistenza e voglia dell’Europa di riprendere un cammino difficile e mai interrotto di ricerca di una solida integrazione politica, economica, fiscale (e perché no, militare) continentale.

L’Europa era ed è un gigante democratico economico ma anche un nano politico-militare. Le crisi, però, sono anche straordinarie opportunità. L’Europa in questi due anni di crisi pandemica e geopolitica ha scoperto che le ragioni dello stare assieme sono più importanti di campanilismi isterici e sovranismi sterili in un mondo globalizzato che ha spostato il suo baricentro economico e politico in Asia e America. L’Italia è un pilastro di cultura, democrazia ed economia manifatturiera, e saprà continuare a essere l’architrave di un’Europa più consapevole della sua forza e del suo ruolo nel mondo.

La direzione politica del Paese è cambiata dopo le elezioni del 25 settembre. A Palazzo Chigi c’è Giorgia Meloni. È la prima volta nella storia che in Italia c’è un Presidente del Consiglio donna. Alla neo premier facciamo gli auguri di buon lavoro. Rappresenterà l’Italia in un contesto di finanza pubblica pesante, un debito sovrano enorme, una congiuntura economica e geopolitica internazionale difficilissime. La promessa è che la seguiremo con attenzione, racconteremo e giudicheremo il suo lavoro senza pregiudizio.

Ringrazio l’editore di Fortune Italia. Non solo e non tanto per la fiducia accordatami, quanto per la fiducia che dimostra nel domani.

Da questo numero Fortune Italia avrà a disposizione più risorse, sia per la versione cartacea sia per il vasto universo digitale (siti e social), in un momento in cui investire sull’informazione sta diventando un’eccezione.

Infine ma non per ultimo un grande grazie va a tutte le donne straordinarie che ogni giorno oltre a distinguersi per il ‘lavoro’ che fanno a casa per portare avanti la loro famiglia, eccellono nei loro campi professionali. Donne che sono una risorsa straordinaria di cui questo Paese sta imparando a giovarsi appieno.

Ci si può abbonare al magazine di Fortune Italia a questo link: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.

TIM sidebar
ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Leggi anche

TIM sidebar
ABOCA sidebar
TEVA sidebar

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.